30 nov 2014

Il selfie di zio Hosni

Ecco il selfie dell'anno....fresco fresco di assoluzione anche zio Hosni si dà alla moda del momento (via Nonleggerlo)

Non è stanchino solo Grillo.

BEPPE GRILLO
Due paroline sul Movimento 5 Stelle, specie in virtù dell'astensionismo in Emilia Romagna (e nelle votazioni online). 

Sull'astensionismo in Emilia si è detto e ridetto, non ho molto da aggiungere, sulle votazioni online mi ha aperto gli occhi Nagasaki su Libernazione ricordandomi come la media di astensionismo nelle votazioni online sia negli ultimi mesi attorno al 60%.

20 nov 2014

Balotelli fa ancora notizia?

Fa notizia il fatto che Balotelli potrebbe aver litigato con Antonio Conte, e c'è ancora gente che se ne meraviglia. Ma se ci pensate fu scartato dall'Atalanta per motivi disciplinari, mai veramente appianati. E fin quando hai 17/18 anni si ha la speranza che con la maturità si cambi, ma a 25 anni è già diverso, non dimenticando che gente come Bergomi, nell'82, fu campione del mondo giocando titolare tre partite (finale compresa) e aveva soli 18 anni.

Balo è sempre stato sopravvalutato, fin da giovane: apparentemente fu scartato dal Barca a 17 anni per motivi economici (ma non mi meraviglierebbe sapere che anche lì non fece una buona impressione caratterialmente). Tutto sommato Balo non ha mai fatto in campionato più di 15 gol. Come un normale attaccante di serie A. E come tale andrebbe considerato.

Per una volta non posso dare ragione ad Antonio Conte: Balo andrebbe educato. Conte non ha tempo, ma se non ci son riusciti gente come Mancio, Mourinho, Allegri e Prandelli, dubito che ora la situazione sia recuperabile.

Ciao ciao Balo, ci rivediamo quando tornerai coi piedi per terra, semmai riuscirai. 

18 nov 2014

Mentre ci indicano la cometa qualcuno guarda la camicia....

LA CAMICIA DI MATT TAYLOR
Matt Taylor, il fisico britannico che ha contribuito alla missione sonda Rosetta, si è presentato in conferenza stampa con una camicia giudicata misogina solo perché sopra aveva disegnata delle pin up. 

Le successive scuse in lacrime sono solo la punta dell'iceberg che vede misoginia anche nella goffagine un po' pacchiana magari (ora pare si dica nerd o addirittura nerdissimo nella sua versione superlativa).

Ci stiamo dirigendo verso una sorta di metonimia gigantesca: ciò che urta la sensibilità di una parte è come se offendesse tutti, ciò che non piace ad uno o a pochi è come se non piacesse a nessuno. 

Non vorrei che a procedere in tal modo si perdessero le proporzioni reali dei problemi.


11 nov 2014

Video ad minchiam

In alcuni casi mi chiedo se sia il caso di lasciare il libero utilizzo della Rete. Penso a coloro che postano i video con «10 minuti di...»... divertitevi con un assaggio.

09 nov 2014

Veronica Maya e le tette recidive.

Mi rendo conto che per molti di voi l'argomento tette di Veronica Maya sia decisamente allettante, mentre altri, invece, ipocritamente si scandalizzano e si sorprendono per l'accaduto, ma mi spiace dirvi che se indossi vestiti succinti, estremamente scollati e, per di più, hai un seno abbondante, ebbene sì: ti escono le tette di fuori. Dunque niente «imprevisto hot» niente «topless a sorpresa» niente «incidente sexy»: vi prego di smettere di essere ipocriti.

È già "grave" (per modo di dire s'intende, visto che me ne frega un piffero che Veronica Maya stia tette al vento) che non prevedi di rimanere nuda la prima volta che ti proponi in tal modo, ma se già nel 2006 ti è capitato qualcosa di simile, a ripetersi nel 2014 mi spiace deludervi, ma è solo un trucchetto per far diventare virale un momento e farsi tanta, ma tanta, pubblicità aggratis. 

Adesso potete, se vi va, tornare a guardarvi le tette di Veronica Maya.


p.s. O pensate che per una trasmissione che va in prima serata non abbiano fatto nemmeno una prova con i vestiti di scena?

04 nov 2014

Morte dignitosa.

BRITTANY MAYNARD
Monsignor Carrasco, sulla morte di Brittany Maynard (malata terminale di tumore al cervello), sostiene che è morta senza dignità. Non so il vostro concetto di dignità, ma il mio concetto di dignità rifugge la sofferenza disumana, del malato e per certi versi anche dei suoi cari, rifugge l'accanimento terapeutico che è tale proprio perché ormai non c'è più speranza.

Probabilmente il mio concetto di dignità è diverso da quello di Monsignor Carrasco.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop