31 mag 2009

Dieci domande per gli elettori del centrodestra.

BERLUSCONI
Queste dieci domande le pongo nella speranza che gli elettori del Popolo delle Libertà rispondano prima di tutto a loro stessi.



1) È coerente e corretto colui il quale fa della propria famiglia un vanto, per poi mettere in difficoltà la moglie con atteggiamenti inopportuni (ancorché giocosi)? 
2) È coerente colui il quale predicando il valore della famiglia in senso cristiano, divorzia? 
3) Berlusconi ha sempre reso pubblica la sua vita privata, e d’altronde dovrebbe essere risaputo che man mano che aumenta la popolarità ed il potere di una persona diminuisce la privacy (accade così in tutto il mondo): è coerente ed opportuno che nell’affaire Noemi, Berlusconi dia risposte evasive e contraddittorie dicendo che sono fatti suoi? 
4) Ritenete corretto che un uomo di governo abbia anche più oneri e più doveri rispetto ad un normale cittadino? 

5) Come giudicate una persona che non sa adeguare il proprio atteggiamento alla situazione in cui si trova, o al ruolo che svolge? 
6) Se un giornale critica Berlusconi viene tacciato come comunista: anche Libero ed Il Giornale (che è della famiglia Berlusconi) che hanno pubblicato per primi le notizie dei commenti della Lario lo sono? 
7) Se tutti coloro che criticano (o se tutti i magistrati che indagano su) Berlusconi sono comunisti, sapete, poi, validamente motivare come mai in Parlamento dopo 60 anni per la prima volta i comunisti non hanno rappresentanti? 
8) Vi sembra assolutamente realista che nella magistratura italiana ci siano così tanti soggetti che, in spregio del loro lavoro, rischiano peraltro sanzioni disciplinari anche gravi per attaccare Berlusconi senza ostacolo alcuno solo perché comunisti? 
9) Conflitto d’interessi: la Corte Costituzionale e la Corte di Giustizia Europea hanno dichiarato la situazione attuale illegale (Rete 4 occupa frequenze che non le spettano). L’associazione indipendente Freedom of Press (operativa dal 1980) classifica l’Italia tra i paesi semi liberi come libertà di stampa (unici in occidente) anche a causa del conflitto d’interessi. I giornali stranieri, anche vicini alla destra criticano Berlusconi. Tutti comunisti? 
10) È credibile che un capo di governo faccia numerose gaffes e debba spesso smentire ciò che dice?

Se c’è qualcuno poi che voglia chiosare le gaffes di Berlusconi, o se c'è qualcuno che voglia rispondere alle domande il blog è a disposizione. Ovviamente se qualcuno ha da aggiungere altre domande no problem.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop