18 apr 2010

Liberati gli operatori di Emergency

I tre operatori di Emergency, che secondo il Giornale sono terroristi, vittime o pirla, sono stati liberati. Non siamo, invece, stati liberati noi da Libero che definisce i tre "Un po' Coglioni, Ingenui, Poveracci", che farebbero bene a mollare Gino Strada perchè con i suoi "deliri" sta mettendo in pericolo Emergency, e perchè è "Furbo, uno che frega gli altri, un profittatore". [Libero, 14.4].

Cosa è successo? Semplice: le prove che avrebbero dovuto dimostrare la loro colpevolezza non sono state considerate poi così idonee allo scopo.

Frattini sembrava preso dai turchi all'inizio (anzi pregava che non fosse vero e con le lacrimucce agli occhi), salvo prendersi il merito della trattativa. Rendiamoci conto che questo è il vero valore della diplomazia italiana, altro che l'accordo sul disarmo Obama-Medvedev.

Non bastasse ciò Gasparri (che conferma il suo acume politico) è ancora traumatizzato per l'abbaglio che ha preso. Non per altro, ma perché si è preso la briga di rilasciare ad AGI News la seguente dichiarazione:
«Sul caso Emergency - Afghanistan il governo italiano deve intervenire, ma per le ragioni opposte a quelle citate da certi personaggi. Già in occasione di altre vicende emersero opinabili posizioni e contatti di questa organizzazione. Ora, che ci fossero armi in luoghi gestiti da questa gente si e' visto chiaramente su tutte le televisioni [...] Il nostro governo deve tutelare la reputazione dell'Italia che impegna le proprie Forze armate in Afghanistan e in altre parti del mondo a tutela della pace e della liberta' minacciate dal terrorismo. Chi dovesse vigilare poco, e siamo generosi a limitarci a questo, crea un gravissimo danno. Ci riferiamo ad Emergency. L'Italia non puo' essere danneggiata da queste situazioni. La nostra linea e' chiara. Quella di altri no».

Ma anche La Russa ha fatto il suo bel figurone dichiarando a La Stampa:
«Se il governo afghano avesse voluto chiudere gli ospedali di Emergency avrebbe potuto trovare altre scuse, anche una banale questione amministrativa. Non avrebbero arrestato tutte quelle persone. Di fronte ai sospetti, confermati dalle armi trovate all’interno dell’ospedale, le autorità di polizia non potevano aspettare che si compisse l’attentato».
Nel frattempo volano gli asini guardando dal balcone di casa mia vedo gli asini volare e spero che quei tre mattacchioni stiano più attenti. Ovviamente i tre mattacchioni sono La Russa, Frattini e Gasparri.

Cito con enorme piacere Non leggere questo blog che tratta decisamente bene nel complesso l'argomento offrendo una rassegna stampa decisamente completa e dal quale ho saccheggiato gli articoli sul tema.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop