17 gen 2012

Lunga vita al capitano Schettino ... ammesso che sia veramente sconvolto.

Un capitano che abbandona la nave provocando, insieme ad un precedente pericolosissimo cambio di rotta, la morte di almeno 11 persone merita di stare in galera. Dove non fa danni. O comunque emarginato dalla società. Soggetti simili sono pericolosi per la società. Non come l'ottimo De Falco.

Anche ammesso e non concesso che non abbia abbandonato la nave e che ci sia una spiegazione plausibile, anche ammesso che le sue manovre successive abbiano facilitato i soccorsi, non è giustificabile che Schettino abbia cambiato deliberatamente la rotta passando così sottocosta. La prudenza è sempre l'arma migliore. E la prudenza impone di non passare vicino agli scogli.

Di seguito la telefonata col comandante De Falco. Un eroe che sarei onorato di conoscere.



Auguro lunga vita al capitano Schettino, in modo tale che possa portare il più a lungo possibile il peso degli almeno 11 morti di cui è responsabile.

Moralmente responsabile è anche il sindaco di Giglio, il quale, invece di sperticarsi in lodi per l'"inchino" la scorsa estate, avrebbe dovuto avvertire la Costa Crociera, la Guardia Costiera, il presidente della Regione, la procura della Repubblica e anche i giornali. L'inciente di venerdì scorso, magari non sarebbe accaduto

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop