06 feb 2012

Quello sfigatello di Alemanno ...

Alemanno mi sembra tanto uno di quei bambini un po' imbambolati che davanti ad una loro figuraccia, fatta prevalentemente perché sono imbambolati e non per altro, invece di imparare la lezione ed essere un po' più svegli, cominciano a piagnucolare e a starnazzare scuse improbabili, tipo un guasto al doppio maglio perforante o la kryptonite verde. In questo modo, oltre a dare l'impressione di essere imbambolati danno anche l'impressione di essere un po' isterici.

Che sia imbambolato un bambino, magari è anche normale, e spero per lui che si svegli un giorno se non vuol diventare come Alemanno. Il fatto è che non sia sveglio il sindaco di Roma. Esattamente come è naturale avere paura se la nave affonda, ma non se sei il comandante della nave. Alemanno è la sintesi del perché molte cose in Italia vanno male. Quando governi una città dovresti avere un po' di senso pratico, un po' di sale in zucca. Invece lui no.

Molti ripongono le loro attenzioni sul guadagno dei politici, e di sicuro evitare gli sprechi è cosa lodevole, ma come sarei felice di pagare anche molto bene una classe politica competente. Una classe politica che sappia fare le leggi, che sappia prevenire, oltre che affrontare quelle che vengon spesso chiamate emergenze (come se non sapessimo che d'inverno fa freddo e può nevicare). Anche perchè a sentire Alemanno veramente poco ci manca che dia la colpa alla kryptonite. 

Alemanno, nello scaricare la colpa, come al suo solito ogni qualvolta emerge la sua inadeguatezza, e nel rimproverare stavolta alla protezione civile la segnalazione di soli 35 millimeti di neve, ha dato prova della sua personalissima e totale incompetenza sia come sindaco sia come scalatore. Perché nè lui, che in quanto scalatore e sindaco avrebbe il dovere di saperlo, nè a dire il vero i tecnici che hanno ricevuto quei dati, sanno che 35 mm di pioggia equivalgono a 35 centimetri di neve

E non puoi cavartela con scuse del tipo: non mi hanno detto che nevica, visto che lo sapevo anche io che nevicava, e solo guardando le previsioni del tempo su internet. 

Anzi, a proposito, avvertite Alemanno che in estate fa caldo. Non vorrei mai che parlasse di emergenza caldo e desse la colpa a Batman che non gli ha detto che a luglio e ad agosto la temperatura supera i 30 gradi.

Non ci vuole il mago Otelma

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

4 commenti:

  1. è vero che a d' inverno fà freddo e può nevicare, ma nel caso di Roma è dal 1985 che non nevicava così. Oltre a far chiudere le scuole, anche se la protezione civile non aveva comunicato al comune di Roma nessun allarmismo per venerdì, cosa doveva fare! Vietare a tutti di stare a casa? Io ho scritto un post in merito, perchè tutto questo accanimento mi sembra assurdo...almeno che non si è in malafede.

    noiroma.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente, come ammesso da Alemanno, la protezione civile aveva previsto 35 mm di precipitazioni, che almeno i tecnici del comune dovrebbero sapere che equivalgono a 35 cm di neve. Non dico che debba saperlo lui, in quanto scalatore, ex ministro dell'Ambiente e laureato in ingegneria dell'ambiente, ma almeno i tecnici.

      Quindi Alemanno dovrebbe prendersela coi tecnici del comune che non sanno leggere le previsioni, non con la protezione civile.

      E, comunque, anche se avesse ragione, per prima cosa dovrebbe affrontare il maltempo e non andare in TV a fare lo sfigato a starnazzare e a dare la colpa agli altri.

      Elimina
    2. E infatti tu non lo sai, perchè 35 mm equivalgono a 3 centimetri e mezzo....

      Elimina
    3. Guarda che è la Protezione Civile che ha confermato che 1 mm di acqua equivale ad 1 cm di neve.

      Elimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop