22 giu 2012

Terremoto in Emilia e la bufala della sospensione pasti agli sfollati. [AGGIORNATO]

Prima di diffondere notizie occorrerebbe un pizzico di controllo. Specie quando si tratta di tragedie come il terremoto in Emilia Romagna.



Il 18 giugno il sindaco di Novi diffonde il seguente comunicato:



Il 19 giugno, il sindaco precisa:


Se prima a tutta la popolazione di Novi e Rovereto si davano pasti gratis, adesso il servizio sarà effettuato solo  per coloro che sono nelle tendopoli. Difatti:
N.B. I pasti all'interno dei campi di Novi e Rovereto continueranno ad essere erogati agli ospiti dei campi medesimi
E la cosa è confermata anche dalla cronaca locale. Il fatto è che chi dà la notizia conferisce una notizia incompleta perché riporta solo il primo comunicato e mai il secondo, lasciando intendere che anche gli sfollati rimarranno senza pasti.

E la cosa grave è che delle due comunicazione viene data solo la prima. E chi lo fa, come ad esempio sui siti del Popolo Viola e ModenaToday, dai quali, probabilmente, traggono spunto anche Informare è un dovere e Mutanda Rossa (non me ne voglia, ma con una grafica allucinante), senza rettificare.

Chi lo fa, vi riporta una sonora sciocchezza senza aver fatto il benché minimo controllo.


AGGIORNAMENTO.
Va dato conto del fatto che Andrea ha rettificato la notizia sul suo blog Informare è un dovere. La qual cosa è meritoria.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop