01 gen 2013

Anno nuovo pantomima solita: il popolo degli imbecilli.

I dati del Viminale confermano, oggi, una sequela di imbecilli patentati che ha pensato di perdere le dita, le mani e la vista con comportamenti da cretini, appunto. Sparando i botti. Ormai è legittimo presumere che si sappia che sparare botti  - specie illegali - è pericoloso oltre che reato. Se ci rimetti una parte del tuo corpo, sinceramente, sarebbe lecito presentare il conto. Salatissimo. In termini di soldi, ovvio, perché la galera a questa gentaglia serve a poco.


Conto dell'ospedale, conto dei danni che hai provocato, conto del rischio che fai correre ai ragazzini - questi sì inconsapevoli per ragioni meramente anagrafiche e quindi parzialmente scusabili - conto di chi ci rimette perché gli esplode una bomba ad un metro, come stava succedendo a me l'anno scorso.

Scusate ma - oltre ad avere una concezione molto diversa del divertimento - non riesco a provare dispiacere e pietà per chi ci rimette una parte del proprio corpo dopo che, da solo, se l'è andata a cercare.

3 commenti:

  1. Esatto... cominciamo a fargli pagare il conto delle spese mediche, a 'sti cojoni, invece che lasciarli a carico della collettività? ;-)

    RispondiElimina
  2. Quindi il conto dell'ospedale andrebbe presentato anche a quello che si è dato fuoco davanti al parlamento, più andarsela a cercare di così, o no?
    E gli incidenti sul lavoro? Se uno ha lavorato bene ma gli è capitata una sfiga tutto ok, ma se è il lavoratore ad aver fatto una cazzata, che si fotta e paghi pure il conto?
    Ragazzi, evitiamo di scadere nel qualunquismo già al primo dell'anno, ma magari sono solo i postumi della serata...

    RispondiElimina
  3. @Jonny Dio la situazione qui è un po' più complessa, e non è paragonabile con molte altre situazioni in cui spesso c'è disperazione, disagio o per esempio forza contrattuale differente.

    Qua parliamo di gente che liberamente ed in virtù di uno pseudo divertimento, pone in atto condotte potenzialmente pericolosissime, oltre che illegali, in spregio di ogni buon senso.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop