29 mar 2013

Fossi stato in Bersani ....

Fossi stato in Bersani, dal giorno dopo le elezioni, posto che era evidente fin da allora che non era possibile formare un governo targato PD, avrei fatto una mossa a sorpresa: avrei appoggiato un governo dei 5 stelle. 

Vista la situazione, dando il pallino in mano a chi ha sempre criticato tutto e tutti e mantenendo per me il diritto di veto, innanzitutto mi sarei evitato le complicazioni ed i rischi derivanti da questa situazione. Complicazioni che potrebbero compromettere la mia immagine e danneggiare il paese. Per esempio potrei dare l'idea di voler inciuciare a destra e a manca pur di stare al potere. 

Avrei ottenuto, poi, come ulteriore effetto positivo anche la detenzione del controllo senza sporcarmi direttamente le mani. Il governo lo fanno loro, la pars construens piena di atti impopolari, la fanno loro e ciccia. 

Alle prossime elezioni, poi, se va male il loro governo, sarebbe bastato ricordare che non era possibile per il PD fare un governo (non è possibile accogliere le richieste di Berlusconi, il M5S non ci appoggia, non si fa un governo) se non appoggiando il M5S. Se va bene, mi prendo il merito di aver dato loro la possibilità. 

Variazione sul tema promoveatur ut amoveatur. In una botta mi sarei levato da mezzo le botte, metto a bruciapelo alla prova chi ha tolto una parte del mio elettorato mettendolo a serio rischio di errori, vista anche la situazione altamente incasinata, avrei dato un governo al mio paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop