24 mag 2013

L'agguato di Woolwich e le scempiaggini di Riotta.

Che dire di Gianni Riotta che, poverino, inanella una serie di scempiaggini sull'agguato di Woolvich: innanzitutto drummer equivale a tamburino ed è la qualifica e non il nome del soldato.




L'agguato è di Woolvich e non di Woolrich che invece produce parka. Il poveretto dev'essere troppo preso e compreso dalla retorica con cui condisce il suo editoriale per rendersi conto delle enormi sviste che ha compiuto.



Grazie a Mazzetta 

ps. Qui una sorta di rivendicazione in tempo reale dell'assassino del soldato mentre ha ancora le mani insanguinate

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop