06 mag 2013

Giulio Andreotti morto: apritegli la scatola nera nella gobba.

GIULIO ANDREOTTI IN UNA
POSA SEXY
Tutti piangeranno adesso Giulio Andreotti. O lo criticheranno aspramente, a seconda della convenienza che vorranno ottenere.

I politici tutti lo piangeranno, esattamente come gli hanno espresso solidarietà per i processi che ha subìto. 

Che poi devo capire che c'è da esprimere solidarietà: se sei innocente, al massimo; ma cosa c'è da essere solidali con un colpevole? 

E, per chi esterno ai fatti, se sei stato processato ingiustamente lo sai solo dopo. Ma si sa, molti dei nostri politici non sanno cosa sia la riservatezza. In questo Andreotti, forse, andava apprezzato. Sulla sua vita privata si sa lo stretto indispensabile. Altro che bunga bunga.

Anche perché ad esprimere solidarietà incondizionate si rischia di fare la figuraccia che ha fatto Casini con Cuffaro. Figuracce che si rischia di fare anche col Divo Giulio che, a detta della Cassazione, prima del 1980 mantenne:
«un'autentica, stabile ed amichevole disponibilità dell'imputato verso i mafiosi fino alla primavera del 1980»
Per i rapporti Andreotti-mafia dopo la primavera del 1980 non è stata riscontrata alcuna prova certa. Ebbene sarei curioso di sapere cosa diranno tutti coloro che hanno criticato Beppe Grillo, della morte di Andreotti anche sulla scorta del ricordo dei pentiti.

GIULIO ANDREOTTI SFOGGIA UNO
SGUARDO PIACIONE
Ma il personaggio di Andreotti ha anche attratto, forse per la vita estremamente riservata sua e della sua famiglia, anche una serie di falsi miti che non facevano altro che conferire al Senatore un alone di mistero che paradossalmente ne aumentava forse il fascino. 

Il tutto unitamente a quell'ironia cinica che vanamente cerco di imparare e di applicare al posto di una solenne incacchiatura.

Per esempio è un dato di fatto che non ci sono prove della sua responsabilità di Andreotti nella morte di Michele Sindona o nel suo coinvolgimento nel Golpe Borghese. Ma tant'è, Andreotti ne è stato coinvolto sotto il profilo mediatico.


Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop