31 lug 2013

La minaccia della sicurezza personale.

Oggi il crimine non è più stigmatizzato e condannato in quanto violazione della norma, ma in quanto minaccia alla sicurezza personale” (Z. Bauman, in “La solitudine del cittadino globale, Milano, 2003).

Rifletteteci, non è una cosa campata per aria. Ad oggi i problemi sociali sono criminalizzati, giudicati e/o costruiti come minacce alla sicurezza della persona. E quest'uniformità di giudizio è un'uniformità quanto meno parziale. E deviante. Reati sessuali, eccessi di velocità, fumo in pubblico, droghe.

Sicuramente la componente della sicurezza personale è presente in ognuna di queste categorie, e anche in categorie che ho tralasciato. Ma è una componente variabile, quindi uniformare il giudizio può avere effetti deflagranti, sia in termini di reazione da parte dell'ordinamento, a codesti reati; sia sotto il profilo della rispettiva percezione dell'opinione pubblica. Percezione che risulterà, per la maggior parte delle volte, falsata.

Tralasciando il fatto che un giudizio univoco ed assoluto sulla sicurezza personale potrebbe garantire limitazioni a libertà personali oltre lo stretto necessario, ma prendete, ad esempio un drogato. Un drogato, per lo più, è considerato qualcuno da mettere al gabbio, un pericolo. E invece, oltre ad essere un pericolo, per sé e per gli altri, è anche una persona debole, una persona che va curata, che va liberata da chi si approfitta di lui (ad esempio la malavita potrebbe indurlo a commettere reati o per ottenere i soldi per comprare la dose, o come parziale contropartita per la dose stessa).

Vi rendete ben conto, quindi, che la realtà dei fatti è maggiormente complessa rispetto a quella che, troppe volte, ci viene presentata. E considerare ogni cosa come un attacco alla nostra sicurezza, senza distinzione e senza contestualizzazioni, ci rende più vulnerabili. Tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop