31 dic 2013

Vi auguro di trovare il coraggio di cambiare.

Giacché in 31 anni spesso ho sentito lamentele per l'anno trascorso e speranze - espresse con somma prosopopea e poi deluse - per l'anno nuovo, per il 2014 auguro a tutti voi, e se permettete anche a me stesso, di trovare la forza fisica e mentale, oltre che il coraggio di cambiare ciò che non ci piace. 


Se volete cambiare ciò che non vi aggrada, indipendentemente dal fatto che vogliate cambiare le abitudini sociali ormai incrostate o risolvere problemi più seri, dovete innanzitutto capire cosa non vi piace, e quindi fermarvi a riflettere. Il che, di per sé, può esser faticoso. Una volta che avete pensato cosa cambiare, di voi o di ciò che vi circonda, troverete probabilmente reticenze, critiche, pigrizia. Quanto più il cambio è radicale e le questioni serie, tanto più vi serve forza e coraggio. 

E i principali nemici di noi stessi siamo proprio noi stessi quando ci autoconvinciamo di non farcela o che andrà male o quando ci aspettiamo più difficoltà di quante effettivamente ve ne siano. Spesso sono alibi. Specie quando si tratta di cambiare se stessi, magari ammettendo di aver sbagliato. Ed è più facile lamentarsi, dire che va tutto male e dare la colpa agli altri. Alla fine tocca rimediare, ascoltare serenamente le critiche, recuperare il tempo perso. Altrimenti la sola ammissione è una presa per i fondelli. 

 Auguri dunque.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop