27 feb 2014

Leggerissima differenza tra coglionare ed educare ...

Domenica scorsa vado a correre in Floridiana, parco dove solitamente passeggio e/o vado a fare jogging,  ed incrocio due mamme, almeno fino a quel momento amiche tra loro, con rispettive due figlie. 


Sento mamma 1 che dice a sua figlia «no no sono finite, non ci sono più», immagino in capa a me che la figlia voleva una cosa da mangiare (non so quale, ma una a caso di cui vanno ghiotti i bimbi) e la mamma vuole stopparla. Mamma 2 non se lo fa ripetere due volte, s'intromette e sputtanando mamma 1, dice: «No no sta qua uno, però va bene che te lo prendi dopo pranzo?». 

Mamma 1 a quel punto si gira dall'altro lato, quasi incrociando il mio sguardo, e fa una faccia che Jack Lo Squartatore al confronto era una mammoletta, mormora qualche bestemmia in turco fin quando dopo pochi secondi mamma 2 aggiunge: «e mica devo fare io la strega scusa eh?!?!?».... 

Ora, mia cara mamma 1, è inutile che bestemmi se vieni sputtanata agli occhi di tua figlia: comincia a non considerarla una demente ritardata. Eh sì perché se pensi che tua figlia non comprenda un concetto semplice come: «se mangi ora, non mangi a pranzo» oppure: «troppa cioccolata ti fa male, quindi per ora è bene fermarsi se no ti viene mal di pancia» vuol dire che ritieni tua figlia una ritardata, mentre è solo piccola e va educata, non coglionata.....

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop