Histats.com © 2005-2010 Privacy Policy - Terms Of Use - Powered By Histats Hitoolbar Feedback aiutaci a tradurre

22/ott/2011

Come faccio a spiegare a mio figlio l'omosessualità?




Quest'intervento, sull'omofobo andante, di Scilipoti mi ha fatto fare una riflessione: come gliela spiegherò, un giorno, a mio figlio (o mia figlia) l'omosessualità?

Caro Scilipoti, a meno che tuo figlio non sia un emerito cretino, o a meno che non sia oggettivamente troppo piccolo per capire, ed il discorso di seguito va bene per un bambino dai 4 ai 12 anni, io direi pressappoco così:
Figlio mio, devi sapere che molte famiglie sono composte da un uomo e da una donna. Sposati o conviventi. Ma possono essere composte anche da due uomini o ancora o da due donne che vivono insieme. Non c'è nulla di strano. Sono persone che si vogliono bene e che decidono di amarsi tutta la vita. E' una cosa bellissima amarsi. Non dar retta a tutti quelli che parlano a vanvera. Perchè magari sono anche divorziati oppure hanno l'amante oppure pensano solo ai soldi del coniuge. O tutte e tre le cose. Quindi sono parecchio ipocriti, e forse hanno dimenticato cosa sia l'amore. Forse non sono nemmeno amati e questo magari li fa anche soffrire.
 
Se la famiglia è composta da due uomini o da due donne non è possibile fare un figlio nel modo più "naturale". Cioè quando vedi il pancione nella donna. Per quello è necessario che ci sia un uomo ed una donna. Ma un bambino può essere anche adottato. Da un uomo e una donna.

Ma anche se in Italia non è possibile per gli omosessuali adottare un bambino, due uomini o due donne potrebbero amare comunque moltissimo i bimbi: sai ce ne sono tanti che sono poveri o orfani. Oppure sono stati abbandonati. Sì, proprio da mamma e papà. E sarebbero felicissimi di avere due papà o due mamme, perché sarebbero felicissimi di essere amati. A loro, forse, importerebbe poco di avere mamma e mamma. O papà e papà. Perchè sarebbero stracontenti di essere amati. E a loro questo basterebbe.

Vedi, figlio mio, la morale della favola è che non è tanto importante se ci sono due papà, due mamme o un papà e una mamma. L'importante è amare il prossimo tuo come te stesso. Peccato, figlio mio, che molti che predicano la famiglia con un papà e una mamma pensando di far piacere a Dio, troppe volte si dimenticano di questa sua regola.

Se poi vostro figlio ha più di 12 anni, in una pausa fisiologica dai video di You Porn, potete anche saltare qualche passaggio ed essere un po' più diretti. Ma forse avrà già capito da sè.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma, pur condividendo e ridendo della macchietta scipolliti, perche' e' un omuncolo, ed io non son papa' per cui pigliala proprio alla lontana..io forse non spiegherei niente, non proverei a dargli/le gia' delle idee precostituite rifiltrate per spiegarla ad un pupetto/a .
voglio dire per come molte altre cose, vedo per esempio mia sortella col piccolo, lui piu' che altro chiede di continuo (e' nella fase "e..cos'e'?" "e pecche'?" con quel vocino ingenuo) appunto, cos'e', perche'...sicuro te lo chiedera'lui al momento oppure ( e perche' no) lo scoprira' da solo..senza impostazioni inutili, anche se in buona fede.

Anonimo ha detto...

si ma la gente che applaude*? l'importante e' hce non si riproduca lui.


*agenti prezzolati ;p

Sandro ha detto...

Bah se mai avrò un figlio, non è che un bel giorno prendo e glielo spiego. Se me lo chiederà, penso che questo sia un discorso comprensibile. Se capisce da solo, meglio.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop
Drink!