18 giu 2008

Decadenza della lingua moderna.

La comunicazione e l’informazione sono la base della conoscenza, e la conoscenza è il bene più prezioso che noi possiamo avere. Occorre mettersi, ormai, l’anima in pace: il declino della lingua prosegue inesorabile e non accenna ad arrestarsi. E si tratta di quell'attenzione per il particolare oltre che per la logica e per la simmetria terminologica, che contrastano con la superficialità dirompente dei giorni nostri. Ebbene sì, esiste una logica anche nel linguaggio, una simmetria anche nel parlato e nello scritto.

Tra gli intercalari della vita moderna, tempo fa era il logorio, la prima cosa che m’infastidisce è l’uso assolutamente distorto del piuttosto che. Dunque tale termine serve a comparare due cose: mi piace la carne piuttosto che il pesce. Bene, da qualche anno a questa parte s’è diffusa l’abitudine di usare il piuttosto che come intercalare per un elenco al posto di oppure: ho voglia di mangiare, piuttosto che andare in giro, piuttosto che perder tempo … ecc. E, purtroppo, è qualcosa che ho avuto la disgrazia di sentire ed ascoltare anche da persone di cultura (o presunta tale). Spero solo che sia una moda, e che, in quanto tale, non dispero che cambi come cambia il vento.

Non finisce qui: altro intercalare che si diffonde come il colera è l’utilizzo assolutamente scorretto del dove. Frasi come: è un momento dove …; una situazione dove …; un’occasione dove …. Ebbene mi spiace dire che il dove indica un luogo, mentre così non è per un momento, una situazione od un’occasione. Il momento, la situazione e l’occasione possono essere in cui/nel quale/nei quali/nella quale, non dove.

Non molto diffuso in televisione, ma, forse anche peggio, diffuso in manuali di testo (ed anche un bando di concorso dell’INPS pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine agosto 2007) è il modo di dire, scorrettissimo: requisiti richiesti (e non si trascuri il concorso del Ministero della Pubblica Istruzione che sostiene: “che è richiesto il possesso dei seguenti requisiti …”). Dunque la parola requisito deriva dal latino re-quæro, cioè richiedo e quindi richiesto: il requisito è già richiesto in quanto requisito. Un requisito richiesto in pratica è un richiesto richiesto, che in italiano è una tautologia (cioè la ripetizione dello stesso concetto con parole diverse) che rende inutilmente pomposo il linguaggio.

Concludo questa breve, e sicuramente lacunosa, rassegna di orrori con un orrore di ortografia: qual’è. Dunque, non me ne frega niente se vi sono giornalisti o scrittori che usano l’apostrofo in tal caso. Chi lo fa sbaglia: l’apostrofo indica l’elisione (la caduta) di una lettera. È proprio l’indicazione che dovrebbe esserci una vocale che non c'è. In realtà qual è una parola italiana che è alternativa a quale: in sintesi può dirsi sia qual che quale, e la -e mancante non manca per elisione, ma perché può dirsi anche qual: l’apostrofo è quindi un errore di ortografia. E a nulla valgono le obiezioni che scrittori e giornalisti scrivono tranquillamente così, perchè l'italiano vale anche per loro. Quanto avviene per qual è, avviene per lo stesso procedimento (anche se inverso) per il quale la parola po’ (abbreviazione di poco) dev’essere scritta con l’apostrofo (-co viene eliso, e quindi va segnalato con l’apostrofo), men che mai con l’ accento (che indica l’elevazione della voce su una certa sillaba, come avviene per la metrica per esempio - e si parla di accento tonico - accento che può trovarsi sulla vocale della sillaba tonica, come per esempio l’accento acuto o grave - e si parla, invece, di accento grafico).

2 commenti:

  1. Oddio, che cosa mi hai ricordato: il "piuttosto che"! Quanto lo detesto! Mi fa venire la pelle d'oca :(

    RispondiElimina
  2. Decisamente odioso e decisamente odiosa la convinzione con cui viene usato fuori luogo.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop