24 ago 2008

Cosa mi sono perso?

Mi è bastato trascurare il blog qualche giorno, il tempo organizzarmi e di arrivare in quel di Genova, e le assurdità fioccano. Eccone una rassegna, sicuramente, purtroppo, non esauriente.

Ignazio Benito Maria La Russa avrebbe ringraziato doppiamente gli atleti appartenenti alle forze armate che avessero, anche simbolicamente, fatto dichiarazioni pro Tibet, dimenticando che, giova ripeterlo, sostanzialmente ciò è compito della politica e non degli atleti che devono allenarsi, giocare e possibile vincere.

Monsignor Bagnasco sostiene che la Chiesa "rivendica il suo diritto ad occuparsi di politica", dimentica che l'Italia è uno Stato sovrano come lo Stato Vaticano. Bagnasco, come la Chiesa nel suo complesso, farebbe bene ad affrontare le tematiche, beninteso anche seriamente problematiche, non facendo politica, perchè non è questo il ruolo della Chiesa. D'altronde basta ricordare che hanno separato potere temporale e potere divino da un bel po' di tempo. S'informi Bagnasco!! Per certi versi mi sembra anche strano che ci sia stata una Democrazia Cristiana. Chi governa, di qualunque religione sia, deve governare per tutelare anche chi non crede in una determinata religione (o chi sia ateo).


Berlusconi, invece, ha ben pensato di non smentire la sua fama di comico incompreso. Il settimanale Tempi, diretto da Amicone, ha comunque riportato la frase di Berlusconi: "Grazie a Dio il mio amico Putin mi ha ascoltato. Altrimenti col cavolo che i carri armati russi si sarebbero fermati a quindici chilometri da Tbilisi. Abbiamo evitato un inutile bagno di sangue". Bell'amicone. Poi hanno sentito questa frase, sarebbe stata una frase off the records, ma ormai la frittata era fatta.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop