15 apr 2010

Il partito del non amore.

Il partito dell'amore non mi sembra molto amorevole. Anche perché si sono guardati bene dal rispondere alla domanda: Amore per cosa?

Non certo amore gay (nè PER i gay), non tutelati (o tutelati molto poco) dallo stato laico; demonizzati dalla Chiesa (che li considera contro natura, magari alcuni anche pedofili). Si continua ancora a credere, per quei retaggi culturali che difficilmente si estirpano, che l'omosessualità è una malattia (l'OMS dice il contrario a partire dal maggio 1990).

Non anche amore per i bambini poveri di Adro, alcuni dei quali sono rimasti digiuni perché non hanno pagato la retta per la mensa, poi pagata da un imprenditore della zona che ha lanciato anche una provocazione sul tema che riprendo: tra le altre cose dove sono i dirigenti locali del partito dell'amore?

Non amore per la collettività, dato che i leader nazionali del partito dell'amore (e non solo) hanno promesso l'abolizione delle province ma poi ne propongono sempre di nuove, e quando si parla di tagli alla spesa pubblica si parla prevalentemente di scuola-giustizia-sanità-forze di polizia.

Non amore per la coerenza, dato che si tutela la famiglia cattolica ma si divorzia impunemente; si detengono atteggiamenti poco sobri.

Neanche amore per gli animali, se consideriamo che alla Camera è passato il disegno di legge che permette la caccia tutto l'anno.

Liberi di aggiungere altri elementi di non amore.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop