30 nov 2010

Tutte le rivelazioni di Wikileaks su Silvio.


Berlusca cerca di ottenere il cellulare di una velina
Che Berlusconi sia un simpaticone potrei anche concedervelo, ma è cosa ben diversa da essere abili ed arruolabili per governare un paese. Specie se si pensa che la sede del Governo non è l'osteria.

Beninteso, non è che Wikileaks abbia detto in sè nulla di sconvolgente: nessuna trama segreta, nessuna spia, nessun intrigo internazionale. Di Berlusconi sappiamo quello che sapevamo già: solo che a dirlo è il governo americano, tramite la propria diplomazia, non i giornali comunisti.

Sapevamo già che fosse troppo amico di Gheddafi e Putin e con quest'ultimo ha affari da tenere sotto controllo,  perchè effettivamente è dal 1994 che sponsorizza i russi e tutti lo guardano come se fosse uscito da un manicomio. Giusto per la cronaca la Russia è considerato praticamente uno stato della mafia. Peraltro penso che ormai sia lo stesso Putin a non sopportarlo più, almeno così riporta l'inviato del Kommerzant e buona parte della stampa russa (e anche Repubblica).


Che fosse amico di Gheddafi era evidente, e casomai vi fossero dubbi basta rivedere quello che scrissi lo scorso 30 agosto, senza necessità di Wikileaks. Analogamente già dallo scorso aprile mi sembrava evidente che l'accordo USA-Russia non era (e non poteva essere) merito della diplomazia di Silvio che minacciava di non riceverli al G20. Anzi a ben pensare era evidente già dal G8 de L'Aquila nel 2009 quando Obama fece i complimenti a Napolitano e non a Berlusconi.


Hmmm ... sì c'è tutto.
Non è una novità che è debole ed inefficace fisicamente e politicamente, con un'eccessiva tendenza a partecipare a feste selvagge che non lo fanno riposare. La tanto vantata amicizia con gli americani non c'è mai stata, o non c'è più, data la sfiducia che hanno nei nostri confronti grazie a Berlusconi. Elisabeth Dibble, n. 2 dell'ambasciata americana in Italia, era tale anche sotto l'amministrazione Bush: e Berlusconi era considerato inetto ed incapace anche quando si proclamava,  amico di Bush e dell'America (e viceversa).

Quello che dovrebbe colpire è che le dichiarazioni di cui sopra sono dichiarazioni informali, senza filtri nè censure dettate dalla diplomazia o dalla convenienza politica: insomma è quello che sinceramente il governo e la diplomazia americana pensano di Berlusconi. 

Infine, quando lo sentite vantarsi di ottimi rapporti con Stati Uniti e Russia; quando lo sentite elogiare la propria politica estera; quando lo sentite dire che è il più esperto, il più considerato, il più bravo ...... ricordatevi di quello sta emergendo dalle carte di Wikileaks perché su Berlusconi queste carte dicono l'opposto.

2 commenti:

  1. ciao, concordo con quanto scrivi tranne che queste sembrano più rivelazioni di "gossip" che altro, mentre invece, se come annunciato, ci saranno pubblicazioni circa i banchieri e soprattutto quelli americani, bè in quel caso le ripercussioni saranno davvero serie e il calo attuale di Wall Street, ne è già un presagio. Se vuoi dare un'occhiata, ho pubblicato anch'io un post su questo stesso argomento[http://wiska-1953.blogspot.com/2010/11/wikileaks-liberta-despressione-o.html]
    a presto

    RispondiElimina
  2. Caro Wiska benvenuto. Devo dirti la verità non penso sia "gossip" (ancorché tra virgolette), penso che siano vere e proprie dichiarazioni politiche, seppur molto informali. E sono dichiarazioni che confermano quello che già pensavo da tempo: NON CI FILA NESSUNO!!!

    Per questo fanno scalpore e per questo Assange è stato così osteggiato, e tutto questo nonostante ora cerchino reciprocamente di glissare, di ricucire e di far vedere che è tutto secondario o falso.

    Quello che, piuttosto, mi aspettavo era che risolvessero qualcuno dei misteri d'Italia o del mondo, che sputtanassero il Dalai Lama o il Papa, che mi dicessero chi ha ucciso Kennedy o se sono sbarcati gli UFO sulla terra.

    p.s. aspetto di leggerle le dichiarazioni sui banchieri che faranno tremare il mondo, ti confesso che sono molto curioso

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop