16 ott 2011

Lo Stato ieri ha fallito. Ma Cicchitto & co. non ve lo dicono.

Sono incavolato perché 'sti criminali di merda che lanciano i sassi (con tutto il rispetto per la merda che serve a qualcosa di utile a differenza di questi decerebrati) hanno scippato il diritto di manifestare pacificamente e senz'armi. Un diritto costituzionalmente tutelato. Strillatelo al mondo: 

MANIFESTARE IN PIAZZA PACIFICAMENTE E SENZ'ARMI E' UN DIRITTO DI TUTTI. TIRARE I SASSI E' DA CRIMINALI E I CRIMINALI VANNO SBATTUTI IN GALERA!!!

Sono incavolato perché in tutto il mondo è stata effettivamente una manifestazione pacifica e solo qui in Italia dobbamo fare figure barbine.  

Sono incavolato perchè solo le persone col prosciutto sugli occhi non hanno capito un tubo. O fingono di non capire un tubo. Per esempio, il Giornale non poteva esimersi dal dire le solite sciocchezze sesquipediali. Libero segue a ruota. 

Pontifex Roma, con tal De Girolami, fa peggio se possibile: caccia tante di quelle sciocchezze che è impossibile starci dietro. Ma lo fa egregiamente Admin su Pontilex

Cicchitto è ha bisogno di un Valium: se la prende con Draghi, senza nominarlo, ma anche  coi banchieri e gli industriali in genere, col Tg3, con Bersani e Di Pietro. Insomma manca il fruttarolo sotto casa e il quadro è completo.

Ma poi mi fermo e penso: penso che i manifestanti si sono dissociati. Hanno provato ad allontanare 'ste merde e molti manifestanti si sono dissociati dalle violenze consegnando anche i black block alla polizia.

Ma penso anche che lo Stato abbia fallito. Perché le forze dell'ordine si sono fatte trovare scoperte a Piazza san Giovanni? Perché, se era una cosa preordinata, non è stata fatta opera di prevenzione? Perché, in sintesi, lo Stato non è in grado di tutelare l'ordine pubblico, ma rimane in balia per ore di 500 dementi? 


Spero solo che non sia perché è un paese di merda come dice B.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

  1. Tutta questa vicenda è perfettamente funzionale al governo. A loro fa comodo che la gente -già abituata a non fare più ragionamenti da circa vent'anni- faccia l'equazione "ah critichi Berlusconi? Allora sei dalla parte di quelli che spaccano le vetrine", senza distinguo, senza ragionare, solo reagendo per arco riflesso. Berlusconi li ha tirati su convincendoli del "pericolo comunista" come fossimo negli anni '50 (quando perfino il muro di Berlino è da mò che non esiste più) e loro ci hanno creduto, per cui che acume politico pensi che abbiano?
    Fatti del genere gli tornano utili per rinverdire ragionamenti a cazzo e preconcetti idioti, tipici dei pecoroni, e rintuzzare - a livello del popolino, che poi vota, vorrei ricordare - qualsiasi tentativo di critica nei confronti del Sovrano. Se lo critichi sei automaticamente un facinoroso che incendia le auto. Per cui non ci sono alternative a lui, perché deve difenderci dalla torma di incendiatori di auto, pronta a mettere a ferro e fuoco il paese.
    Fidati che la maggior parte della gente pensa questo.

    RispondiElimina
  2. Concordo perfettamente. Occorre risvegliare le menti per evitare il dilagare queste equazioni assurde e tanta prevenzione per evitare questi scontri con questi delinquenti.

    RispondiElimina
  3. Ma la maggior parte della gente dovrebbe anche pensare...."a chi è tornato utile ciò che è successo alla manifestazione?" A chi,dico io, se non a coloro che detengono il potere....!

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop