20 apr 2012

Finanziamenti ai partiti: ci stanno truffando.

RAFFIGURAZIONE GRAFICA DEL MAGNA MAGNA
Lo stucchevole spettacolo che i partiti politici stanno mostrando in questi giorni, a seguito dello scandalo finanziamenti, è pura ipocrisia, e serve solo a preparare una mega truffa affinché non cambi nulla.

Innanzitutto occorre tener presente che il popolo italiano ha già detto nel 1993 di non volere che le proprie tasse vengano utilizzate per i finanziamenti ai partiti, abolendoli, col referendum. Ogni cosa che contrasti con questa volontà è indicazione della strafottenza della classe politica tutta dell'opinione degli elettori.

C'è solo una cosa che potrebbe migliorare la volontà referendaria: chi vuole può destinare l'8x1000 delle tasse ai partiti, specificando il partito cui inviare i soldi. Il tutto con rendiconto annuale preciso e puntuale. 

Il partito che imbroglia restituisce tutto, perde tutti i rappresentanti in Parlamento e per la legislatura successiva in Parlamento non può presentarsi. Alla terza sanzione, impedimento perpetuo e per tutte le amministrazioni. Le persone scoperte a imbrogliare più che essere sbattute in galera, devono essere messe in condizione di non votare né farsi votare.

Altre previsioni sul tema sono solo una truffa.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 commento:

  1. In realtà il mandato degli elettori è al parlamentare e non al partito e quindi per colpe di un partito non si può escludere chi è depositario di tale mandato.
    Sono d'accordo con te sull' 8per mille, ma non credo lo sia la Chiesa e quindi non si farà mai.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop