28 ott 2012

Jimmy Savile imbarazza la BBC post mortem.

Per chi non conoscesse Jimmy Savile, lo storico DJ che per oltre 40 anni ha condotto Top of the Pops, trasmissione cult della BBC, sappiate che da un mesetto in Gran Bretagna sta scoppiando una gran bagarre sulla sua persona (e non solo) per un suo presunto comportamento pedofilo. 

In pratica, finché era in vita, Savile era considerato un benefattore, avendo partecipato attivamente anche a notevoli iniziative benefiche, al punto da essere insignito dell'Ordine di San Gregorio Magno da Woytila. Ma lo scorso 3 ottobre, Exposure trasmette un documentario della Itv che ha rivelato che Savile avrebbe abusato regolarmente di ragazze di età compresa tra i 13 e 16 anni. Da lì circa centinaia di persone hanno cominciato a raccontare la propria storia di abusi ricevuti da Savile. Tanto che Scotland Yard è stata costretta ad aprire un'inchiesta.

Ed è spuntato anche un video, che adesso rimbalza on line, come presunta molestia in diretta di Savile che sembrerebbe non fermarsi nemmeno durante le riprese televisive.

Non basta. Le polemiche si sono estese alla BBC, Auntie Beeb (Zia Beeb) come viene affettuosamente chiamata in Inghilterra, rea di aver prima tollerato i comportamenti di Savile, poi di non aver ostacolato un reportage che alcuni giornalisti di Newsnight (trasmissione proprio della BBC) stavano realizzando sul tema molto prima del citato documentario della Itv. Senza contare che le varie redazioni giornalistiche della BBC hanno riportato il caso relegandolo come notizia di scarsa rilevanza.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop