07 ago 2013

La manipolazione del Mattino.

Il Mattino di Napoli si è reso partecipe della peggiore manipolazione possibile. Ulteriore caso di macchina del fango, cui migliaia di boccaloni anche stavolta abboccheranno.

Poi ci meravigliamo che c'è gente che crede che i giudici siano comunisti.

Il giudice Esposito, presidente della Corte di Cassazione sezione feriale, viene intervistato da Antonio Manzo per parlare in termini generali dei processi, e fin qui tutto bene. Il problema è che poi il giornalista inserisce una domanda non presente nell'intervista, nè nel fax spedito al giudice.


Il Mattino - allora - fa come fece il Giornale ai tempi del presunto ”scandalo Montecarlo”: pubblica l’audio dell’intervista al giudice Esposito per dimostrare che le parole riportate sono state effettivamente dette. Ed effettivamente quelle parole il giudice le ha dette.

Il problema è che manca la domanda su Berlusconi (”Non è questo il motivo per cui si è giunti alla condanna? E qual è allora?”) che, inserita a posteriori, fa sembrare che Esposito parli nello specifico del caso Berlusconi. Il giudice, invece, come si sente chiaramente nell'audio pubblicato dal Mattino, parla senza essere interrotto, mentre la domanda compare solo in seguito confermando come il giudice stesse esponendo la sua teoria solo in termini generali. E non della sentenza su Berlusconi.

Ora auspico la radiazione e la condanna per diffamazione - e la galera non sarebbe inadeguata - del direttore del Mattino e di Antonio Manzo, autore dell'intervista.


Di seguito il passaggio come apparso sul Mattino
 

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop