25 mar 2014

Marine Le Pen e Beppe Grillo sono simili?

MARINE LE PEN
Avere un po' di memoria stoica permette di comprendere meglio gli eventi, in quanto consente di avere una visione d'insieme più ampia, e quindi più globale, di ciò che accade. Colpisce quello che dice Marine Le Pen che - apparentemente - vuole apparentarsi con Beppe Grillo, il quale - sempre a detta di Le Pen - la odia (qui la risposta di Grillo che pur senza odiarla ne prende le distanze).

Marine Le Pen dimentica le sue parole di un paio di mesi fa su Grillo un «tribuno sfiatato» e il
Movimento Cinque Stelle «un'eruzione cutanea». Se ben pensate, però, questa modalità di comunicazione al tempo stesso richiama lo stile comunicativo di Grillo che non ha esitato in passato a definire i suoi avversari politici con i soprannomi, dispregiativi, più disparati: psiconano (Berlusconi), zombie (quasi tutti), ebetino/Renzie (Renzi).

BEPPE GRILLO
Anche il senso di questa uscita è chiara e parzialmente simile a quella dei Cinque Stelle: da un lato (quello di FN) apparire in Europa meno di destra di quello che magari si è realmente: basti considerare che Marine Le Pen considera diffamatorio essere considerata di estrema destra. Insomma sta giocando pesante affinché, almeno all'estero, si esca dal loop «tutto tranne Le Pen» che portò Chirac, nel 2002, a vincere il ballottaggio con Le Pen padre.

D'altro canto (quello pentastellato) l'idea di essere apparentati, all'estero, con l'estrema destra non garba: già l'idea che è passata (e in parte smentita) è quello di essere anti-euro anti-ius soli (e quindi con posizioni di destra). Giacché la cosa non garba a nessuno da quelle parti, ovviamente nicchiano: devono recuperare un po' di scontenti, e conviene mantenersi trasversali.
Solo che poi si dà buon gioco a Marine Le Pen che poi dice quello che per molti versi qui in Italia era già chiaro a diversi osservatori: «...Grillo si limita a contestare senza assumersi le proprie responsabilità».

2 commenti:

  1. Forse Marine Le Pen farà l' interesse della Francia; ma non credo che il comico Grillo sarà capace di fare qualcosa di buono per il paese Italia, dal momento che il suo movimento è pieno di contraddizioni e non è capace di discutere con nessuno tranne con se stesso (mentalità dittatoriale).

    RispondiElimina
  2. Concordo, e soprattutto ci si scontra contro il fanatismo di una parte dei sostenitori di Grillo, i quali a ogni piè sospinto trovano complotti non indifferenti, anche quando questi non esistono (caratteristica evidente anche nel loro modo di porsi).

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop