30 mag 2014

Sempre ammesso che Grillo voglia governare.

E adesso spunta un dossier interno che analizza le cause della sconfitta del Movimento 5 Stelle: il fatto di aver trasmesso energia ansiogena e distruttiva, mentre Renzi ha rassicurato provando a costruire; i parlamentari percepiti come saccenti, sappiamo e capiamo tutto noi voi siete schifo-fuffa-incapaci; modificare il sistema di selezione dei candidati e presentarli al grande pubblico per farli conoscere.

Insomma pare che a Grillo e a Casaleggio tutto ciò non sia piaciuto. Peccato che se il contenuto fosse per davvero questo sarebbe ampiamente condivisibile e forse potrebbe essere la chiave di volta che potrebbe far arrivare al 51% il Movimento 5 Stelle alle prossime politiche in modo da poter governare con un monocolore.

Sempre ammesso che Grillo voglia governare, ovvio.

4 commenti:

  1. Proprio vero! interessante sito con pillole!
    Se puoi interessarti visita il mio blog, mi farebbe piacere:
    wewantwrite.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. L' avevo pensato che la campagna elettorale di grillo urlata a squarciagola sparando epiteti contro tutti e prospettando negatività e disastri (capacità sue specifiche, senza peraltro prospettare nulla di buono) non avrebbe pagato.
    In generale credo che sia stato più intelligente Renzi ad essere più propositivo nel dare fiducia e raccogliere consensi.
    Se grillo tornasse a fare il comico e casaleggio sparisse dalla circolazione sarei più tranquillo.

    RispondiElimina
  3. sempre ammesso che ne sia capace...... cosa di cui dubito

    RispondiElimina
  4. @Reno: in effetti il più grosso difetto di Grillo, e del Movimento, è la parte propositiva. È molto carente. Mentre sono ottimi nel sostenere cosa ci sia che non va (e voglio pur concedere che su alcune cose hanno un po' dato la sveglia, nonostante la carenza della pars construens). Ovviamente questa mancanza alla lunga ti fa perdere consenso, e molto bravo Renzi a togliergli il terreno da sotto ai piedi mostrandosi propositivo.

    @attilio ho i miei dubbi che sia capace. Fermo restando che, almeno fino ad un annetto fa, lui stesso ammise che pur chiedendo a Napolitano l'incarico sperava che non gli venisse conferito.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop