05 apr 2015

Animalismo ipocrita.

Nell'augurare Buona Pasqua a tutti voi, pongo un interrogativo un po' provocatorio per tutti: perché ci ricordiamo degli agnellini solo a Pasqua? La carne - non solo di agnello - viene mangiata, da chi non è vegetariano, tutto l'anno: polli, maiali, manzi, cavalli, cinghialotti e caprioli.

E il pesce? Sogliole, tonni, pescespada, alici e i capitoni, povere bestioline, che vi hanno mai fatto di male per non essere tutelati?

Forse sarebbe il caso di preoccuparsi della malnutrizione nei paesi in via di sviluppo (200 milioni di bambini fino a 5 anni ne soffrono secondo il rapporto Unicef 2012)

Insomma fare gli animalisti una volta l'anno, cioè quando ha maggiore cassa di risonanza, lo trovo vagamente ipocrita, con buona pace di chi oggi si schiera a favore degli agnelli, ma tra qualche giorno mangerà un bel pollo alla cacciatora o un abbacchio alla scottadito alla salute dell'ipocrisia.

Buona Pasqua

3 commenti:

  1. Come darto torto?
    La coerenza non è troppo di moda, purtroppo. Oggi si dice e domani si dimentica.
    Dei bambini (e anche adulti) denutriti, malati, rachitici bisognerebbe occuparsene 365 giorni all'anno.
    Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri a te, grazie di esser passata di qui.

      p.s. Debita precisazione: ovviamente concordo col fatto che anche degli adulti denutriti, malati e rachitici bisognerebbe occuparsene sempre

      Elimina
    2. Beh, lo so che era sottinteso... :) la fame nelmondo è un problema globale come le malattie.
      Ciaooooo

      Elimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop