28 set 2008

Lodo Alfano. Oggi a me, domani a te

Il Guardasigilli ha creato dal nulla il c.d. lodo Alfano che prevede l’immunità da ogni sorta di processo per le cinque cariche più alte dello Stato nel periodo in cui sono in costanza di mandato.

Indovinate tra le cinque cariche più alte chi ha più necessità dell’immunità? Ovviamente lui, il presidente ironico incompreso (ultima incomprensione ironica: paragonare Ahmadinejad ad Hitler dimenticando che nessuno dei due ha mai voglia di scherzare). La norma, comunque, presenta alcuni dubbi di anticostituzionalità in quanto la nostra costituzione prevede il principio di uguaglianza che dice quanto segue:

Tutti i cittadini hanno pari dignità dinanzi sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione politiche, di condizioni personali e sociali.

Di condizioni personali e sociali dice la Costituzione. Questo principio significa che situazioni uguali vanno giudicate (e legiferate) in modo uguale, e situazioni diverse in modo diverso. E che le differenze non possono essere giustificate dalle distinzioni elencate nell'articolo. Nel caso di specie dalle condizioni personali e sociali. Non può essere immune, seppur temporaneamente, chi per una condizione personale e sociale è tra le cinque cariche più alte dello Stato. Ma volendo anche fare sforzo di elasticità mentale si può anche sostenere la tesi, per certi versi anche corretta, per la quale chi governa (almeno ai livelli più elevati), non deve ricevere interferenze o pressioni nel proprio operato dalla magistratura in virtù della separazione dei poteri. Anche perché si tratta di una sospensione del processo che riprende alla fine del mandato, e non di una totale immunità in virtù della quale chi governa non verrà mai giudicato. Perfetto.

Passiamo per buona tale ultima interpretazione, ma in tal caso, tuttavia, occorre aggiungere una piccola postilla. Piccola quanto fondamentale: Chi ha terminato il mandato non può candidarsi alle cinque cariche più alte dello Stato finché non ha terminato i processi che lo riguardano. Significa che oggi ti do credito e ti lascio governare, domani saldi e ti lasci giudicare. E non si ritorna a governare finché la propria posizione non è chiara.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop