07 lug 2009

Matteo Salvini

Personaggio di oggi è Matteo Salvini. Nel vederlo (e purtroppo nel sentirlo) cantare con un coro da stadio contro i napoletani definiti puzzolenti, colerosi e terremotati (immagino intesi nel senso peggiore del termine) mi sono cadute le braccia. Ma poi le ho subito raccolte per non perderle. Nel mentre mi sono ricordato della sua proposta del metrò per soli milanesi. D'altronde le conseguenze sarebbero solo mie se prendessi a calci la porta per la rabbia: potrei rompermi un piede o rompere la porta (e francamente non ne vale la pena senza braccia). L'attrezzatura per un rito woodoo l'avrò persa da qualche parte.

La reazione occorre averla nella propria memoria, e dovrebbe essere una reazione di tutti. Non certo ricordando tutti gli insulti che gli si vorrebbe mandare, nè ricordandosi di un vicolo particolarmente buio ed isolato in cui condurlo per spiegargli civilmente che si è sbagliato. Le ronde fasciste facevano così (spero nessuno si scandalizzi per il termine ronde).

Quindi ho pensato che sia opportuno chiedere le dimissioni di Salvini da ogni suo incarico attuale ed anche futuro, inoltre dovrà fare un video di scuse in dialetto puzzolente/coleroso/terremotato (che in lingua padana significa in dialetto napoletano) mentre balla la tarantella. E se non basta imparerà a memoria 'O Sole mio (che dovrà cantare tre volte al giorno per tutta la vita).

Se poi qualcuno per caso sa di comprovate origini partenopee di Salvini, è pregato di farsi vivo. Sarà lodato perpetuamente per la segnalazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop