04 ott 2009

Partito Democraticamente Rassegnato.

Per quanto possa sembrare una banalità il compito dell’opposizione è di opporsi, come sembra suggerire la stessa parola. Andiamo più a fondo: l’opposizione può anche proporre di modificare una proposta della maggioranza e non opporsi tout court: potremmo definirla dialettica, collaborazione, democrazia senza necessariamente arrivare a dire no e basta.

Quello che tuttavia vedo nel PD e nella gran parte della sinistra è la rassegnazione. La mozione di sfiducia contro Berlusconi non fu appoggiata dal PD perché in ogni caso sarebbe stata bocciata. Napolitano ha firmato il testo sullo scudo fiscale perché avrebbero rivotato lo stesso testo e Mr. President avrebbe dovuto firmarlo obbligatoriamente.

È giusto. Se avessero riapprovato lo stesso testo Napolitano avrebbe dovuto firmare obbligatoriamente, ma mandare un segnale non sarebbe una cosa sbagliata: il segnale che forse la strada non è completamente spianata, il segnale che c‘è qualche ostacolo. Non sarebbe stata una cattiva idea. Nel PDL cantano meno male che Silvio c’è. Ma forse vorrebbero cantare meno male che il PD c'è. Forse è troppo anche per loro. E comunque sia nel bene o nel male Silvio c’è. E con lui tutta la maggioranza compatta: quand’erano loro all’opposizione nessuno mollava la presa - specialmente con una maggioranza risicata - e diverse volte le leggi non passavano.

Il Partito Democraticamente Rassegnato vivacchia all’insegna dell’adda passà a nuttat’ quando sono all’opposizione; e del per rispetto non infieriamo sul nostro avversario e dialoghiamo, quando sono al governo. Di modo che quando Silvio c’è al Governo ha la strada pressoché spianata; quando Silvio c’è all’opposizione dialoga e magari la spunta pure dato che ci sa fare e dato che i suoi non mollano mai.

Detto questo i nomi dei deputati del PD assenti quando è stato approvato il testo sul cosiddetto scudo fiscale sono noti e sono note le motivazioni. Chissà forse Napolitano ha previsto pure le assenze recidive.

5 commenti:

  1. Ciao ho letto un paio di post e mi sono piaciuti, così ho pensato di lasciarti un commento. A presto! :)

    Anna

    RispondiElimina
  2. Benvenuta Anna. Sono contento che i post che hai letto ti siano piaciuti e ti ringrazio molto anche per esser divenuta una lettrice fissa. Torna quando vuoi e se ti va ogni commento è ben accetto. :-)

    Caro Adriano forse con l'elettroshock si può far qualcosa.

    RispondiElimina
  3. Secondo me più che rassegnato, ha capito che a governare davvero son cazzi... meglio lasciare il lavoro sporco ad altri, riservandosi il lusso di criticare! No perché non me la spiego altrimenti, tutta questa propensione alla debacle!
    ;-)

    PS blog aggiunto al feed reader ;-)

    RispondiElimina
  4. Alesandro hai aperto una prospettiva interessante. Potrebbe essere tranquillamente così.


    p.s. ti ringrazio per i feed reader

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop