22 gen 2011

Come scrivere un articolo incomprensibile.


Bruno Volpe s'è messo a fare il giornalista d'inchiesta, il Marco Travaglio. Ma con scarsi risultati. Intanto perché Volpe invita a non pagare il canone: il canone è una tassa, non pagare le tasse è reato, invitare a non pagare le tasse potrebbe essere vista  come istigazione a delinquere. 

In secondo luogo perché ha prodotto un articolo-minestrone in un italiano approssimativo (e non è il primo). Orbene: se siete forti di stomaco ingrandite l'immagine sotto e leggetevi l'articolone. E se riuscite a capirci qualcosa, fatemi la cortesia di spiegarmelo. Perché parla di quattro argomenti diversi mischiandoli tra loro e non concludendo niente. Invece di scrivere cinque articoli al giorno che spesso fanno un minestrone di ottomila cose, scrivine uno e che sia comprensibile e con una forma presentabile. Almeno rileggi quello che scrivi!!!





p.s. il decreto cui fa riferimento Volpe con tutta probabilità è il decreto che equipara i diplomi di laurea secondo il vecchio ordinamento alle nuove classi delle lauree specialistiche, ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici. Ah no? Beccatevelo. Quindi: che acciderboli c'entra con quanto sta dicendo Volpe? Magari inserire anche un link come faccio anche io? Oppure dire almeno l'argomento o il titolo del decreto in modo da facilitare la ricerca? Allora dico che esiste un decreto del ventordici brumaio scorso che vieta a chi è più basso di un metro e sessanta di scrivere. Vallo a trovare. Concetto ribadito nel decreto del ventidodici vendemmaio del 1988.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop