24 mar 2011

Bondi si dimette ... e nessuno se lo caga. In compenso ci sono i Responsabili.

Il povero Sandruccio Bondi s'è dimesso nell'indifferenza più generale. Non uno che gli chiede di rimanere, non uno che se ne dispiaccia, neanche dalla sua parte politica (solo Silviuccio ha respinto inizialmente le dimissioni).  Ma il povero Bondi è stato deciso nella sua azione. Anche se, quando aveva annunciato di volersi dimettere, la reazione è stata quasi a dire: su Sandruccio che adesso abbiamo altri accipicchia a cui pensare su!!


Questa è l'unica cosa condivisibile che ha detto Bondi: nessuno l'ha difeso. In realtà nessuno se lo caga più, tutti in altre faccende affaccendati. E questo non può che essere sintomatico della sua effettiva mediocrità come politico. Non gli resta che prenderne atto e ritirarsi a vita privata.


Gianni Letta, in conferenza, si lascia andare ad un ringraziamento di circostanza, ma subito è stato pronto il sostituto. Neanche qualche giorno di suspence per cercarlo.

Appunto: il sostituto, Galan, fino a ieri ministro delle politiche agricole e forestali, a sua volta dovrà essere sostituito: per non farci mancare niente mettiamo Romano, ex Udc ora in forza ai Responsabili, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa e per corruzione. Già i Responsabili che, come avrete letto nel post di ieri, ci hanno già regalato Maurizio Grassano.



Tutto questo continua ad essere avvilente.

2 commenti:

  1. In questi frangenti, mi chiedo se sia più grave che uno come Romano possa essere ministro o che la cosa passi nell'indifferenza generale, perché tanto "lì sono tutti così".

    Giancarlo

    RispondiElimina
  2. I due fenomeni sono, insieme, l'uno la causa dell'altro: il fatto che la gente comune pensi che lì son tutti così, porta a subire passivamente le cose e viceversa: proprio perché pochi protestano o si scandalizzano, è possibile inserire certi soggetti in Parlamento o al Governo.

    Se al primo scandaletto, anche miserrimo, che si volesse far passare sotto silenzio vi fossero imponenti manifestazioni di protesta nessuno si permetterebbe di uscire dai ranghi.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop