24 apr 2011

Chi non estende gli auguri e non pubblicizza il blog nun se cocc' che femmine (o cull'uommn) bell'.

Lasciatemi fare un augurio di buona Pasqua a tutti voi che seguite il blog. Festeggiatela con parenti e amici, con il solito pensierino (preghiera per chi ci crede) nei pochi secondi che tireremo il fiato tra l'uovo, la pastiera, la colomba e il casatiello a chi magari è molto più sfortunato di noi. Non è demagogia, credetemi, è solo un modo per essere altruisti e ricordarsi di dare una mano a chi a bisogno (non solo a Pasqua), e (un po' egoisticamente) a ricordarci che in fondo, pur tra mille difficoltà e problemi molti di noi non sono persone sfortunate. Anzi.

Già che ci siamo estendete gli auguri anche a chi non segue il blog (e magari costringetelo a venire qui a ricambiare). Così mi fate anche un bel regalo per Pasqua.


Parafrasando un motto napoletano (e uno spettacolo di Massimo Ranieri), chi non pubblicizza questo blog ... nun se cocc' che femmine  (o cull'uommn) bell'.

3 commenti:

  1. Condivido in pieno quello che dici. Auguroni.

    RispondiElimina
  2. Grazie Anonimo e grazie mariluf

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop