25 apr 2011

«La tolleranza dovrebbe essere una fase di passaggio. Dovrebbe portare al rispetto. Tollerare è offendere» (Goethe).

A Giovanardi non è andata proprio giù l'ultima pubblicità IKEA: cioè  è proprio l'essere aperti a tutte le famiglie, al diverso da sé che non entra nella testa di Giovanardi (e purtroppo di molte persone molto peggio di lui).

Fa piacere vedere come i valori della Costituzione vengano usati a proprio uso e consumo. Per esempio raramente ascolto riferimenti, da parte di politici di così alto livello:
- alla pari dignità sociale di TUTTI i cittadini (gay compresi) (articolo 3 della Costituzione) e quindi alla libertà circa la propria sfera sessuale.


- alla laicità dello Stato (articolo 7 della Costituzione);

- alla libertà di insegnamento ed alla libertà di enti e privati di istituire scuole ed istituti SENZA ONERI PER LO STATO.

- al dovere di svolgere le funzioni pubbliche con dignità ed onore (articolo 54 della Costituzione).


Il comune errore che si compie sul ruolo della famiglia nello Stato italiano è che si ritiene che vi sia solo quella, solo perché la Costituzione la individua come nucleo fondamentale. In realtà, se noi valutiamo il complesso di libertà e di diritti, vediamo che sì, il nucleo fondamentale è quello classico (marito-moglie-figlio/i), ma nulla esclude che possano esserci altri tipi di nuclei: in paesi molto più civilizzati e laici del nostro, non provoca nessuno scandalo una coppia gay.

Ognuno, in base al proprio credo ed al proprio orientamento, dev'essere libero di poter vivere come vuole, senza arrecare danno agli altri.

La maggior parte della nostra classe politica, non solo Giovanardi, non brilla per tolleranza nè per rispetto. Lo vedo nelle cose più semplici: anche solo nel parlarsi l'uno sull'altro nei talk show. Anche quello è segno di scarso rispetto per gli altri.


Conseguenza dello scarso rispetto e tolleranza è che se Paola Concia e la compagna vengono insultate per la via, parte della gente si accanisce contro le vittime, e non contro gli aggressori verbali. Inutile dire che penso siano criminali da isolare seduta stante sia chi ha proferito quegli insulti, sia chi s'è schierata contro la Concia e la compagna.


Mi farebbe piacere solo che ognuno di noi si impegnasse ad essere di esempio per gli altri.



p.s. Vista anche la ricorrenza, invito tutti voi a riascoltare una lezione di Calamandrei, pubblicata su questo blog nel luglio scorso. Continuo a trovare questa lezione di straordinaria attualità.

2 commenti:

  1. Ma che gli cerchi...
    L'Ikea è finlandese, e in confronto alla mentalità di certi neanderthal leghisti sono avanti anni luce.

    Un pensiero dell'Ikea ad un cavernicolo come giovanardi è incomprensibile come una relazione sulla fissione nucleare per una ameba

    RispondiElimina
  2. La mentalità di alcune classi politiche e del paese è effettivamente molto arretrata. Eppure siamo nel 21° secolo ...

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop