10 gen 2012

Davanti ai soldi, Padania mia non ti conosco.

Puntuale come il cacio sui maccheroni arriva Bobo,sornione,con aria innocente “Non ne sapevo nulla e oggi cercheremo di fare chiarezza”, dice l’ex ministro Roberto Maroni.



Convocato in via bellerio a Milano per una riunione urgente dal momento che ormai tutta o quasi la faccenda è trapelata... intriga e i sospetti si moltiplicano:"che cazzo ci fà la Lega Nord con tutti quei soldi all'estero ? Quale la reale destinazione d'uso? Come giustificare questi investimenti in relazione alla propria "politica ? E ancora redazioni scatenate che spediscono agenti investigativi a scartabellare nelle carte "vogliamo saperne di più" e ciliegina sulla torta tutta la faccenda ha tutta l'aria di interessare da vicino la guardia di finanza che non serve vi rammenti si è legata al dito la contestazione scaturita dalle ispezioni fiscali a Cortina D'Ampezzo (...)

E...mica finisce qui,Monti sobrio all'apparenza non si farà sfuggire l'occasione di una "battutina" ironia, di quelle che inchiodano come quelle che hanno fatto andare in bestia il PDL (...) insomma c'è rischio che se salta fuori qualcosa di più corposo questo qualcosa possa azzittire l'isteria buffonesca del Carroccio cui abbiamo assistito in queste settimane in parlamento e al senato sino all'ultima uscita di Calderoli intorno all'insostenibile costo dello sciacquone per i quattro gatti sperduti alla festa di capodanno del presidente del Consiglio Monti (...)

Infine:proprio da questo scandalo e ad opera dei leghisti stessi si ricava la controprova netta della inesistenza della Padania,proprio li dove meno te la aspettavi !

Insomma su Cipro qualche anno prima era tutto un fioccare di accuse perchè ci rifilavano gli immigrati arrivando quasi a scortarli,ad accompagnarli sulle nostre coste (...) tanto che qualcuno ne fece una avventura satirica con protagonista il trota (...) faccenda che sfocio in una querela (Abbatangelo vs Renzo Bossi) intorno al "diario segreto di Renzo Bossi Junior ".
Adesso invece ci aprono dei conti...!?



Che la Lega Nord si fosse già avvicinata al mondo della finanza, senza poter vantare molti successi peraltro, l'ha dimostrato Travaglio in un notissimo video:il "bancarottolo" una specie di compilation di una associazione a fallimentare-a-delinquere (...) declamata lo scorso 15 dicembre 2011 a Servizio Pubblico.
Adesso emerge una realtà finanziaria che sfiora il grottesco,dapprima sul SecoloXIX e poi rilanciata dai blogger.

I soldi che la Lega ha ottenuto come rimborso elettorale, e parliamo di fior di milioni pubblici che finiscono nelle tasche della Lega (e non solo) in barba alla volontà del popolo italiano di abolire i finanziamenti ai partiti scaturita da un ben noto referendum lanciato dai Radicali (una delle poche cose buone) a quanto pare finirebbero in conti esteri ed avrebbero una connotazione speculativa,sono movimenti effettuati in un lasso brevissimo di tempo,finiscono in Tanzania o a Cipro oppure investiti nelle corone norvegesi (speculazione sulle valute) tali somme sono solo l'emerso recente del malloppo che intasca un partito al potere da almeno 15 anni (...) delle bricciole....Nulla di illegale per carità mà parecchio in contradizione con gli slogan e le declamazioni del partito attinenti la sua supposta "presenza sul territorio" o vicinanza al padano o il disco rotto " i nostri soldi restino in Padania" ovviamente si fà per dire perchè la destinazione dei quattrini padani non è mai stata la Padania !!
Dei campioni di "coerenza" insomma o puro banditismo fate voi....
Già a Milano il radicamento al territorio del Carroccio fece le sue belle figuracce quando salto fuori che il suo florido giro d'affari nel merchandising di partito con sfoggio di Sole delle Alpi in svariata chincaglieria apposto pure sul caffè padano (sic!) in vendita per finanziare il partito era tutto prodotto, made in Hong Kong !
Che poi magari un giorno ci diranno come fanno venir buono il caffè senza l'Arabica !Con il trifoglio?

BANCONOTA PADANA: IL BOSSOLO



Onestamente non credo che solo il Carroccio si dia con disincanto sfacciato alla speculazione finanziaria ad alto rischio tout court,ci arrivo quando leggo dell'investimento in Tanzania,informatevi sulla realtà del paese e ne converrete (...).
Mica crederete che l'investimento lungimirante contempli la migrazione temporanea, il tour delle piscine del popolo padano in accaniti safari fotografici negli sterminati parchi della Tanzania ?
Per il padano medio già un volo charter per Santo Domingo è una avventura,figuratevi tra i "negher" come dicono loro,ce li vedete?
L'esperienza della Croazia non gli ha certo insegnato nulla...li pure la family (la moglie di Umberto Bossi) ci ha rimesso le penne assieme ad un centinaio di tonni,pardon,patrioti .
Salta all'occhio da disinvoltura e la leggerezza maramalda che da sempre caratterizzano gli investimenti e le persone che li amministrano, la volattilità dei tesorieri nel partito è...altissima (...) personaggi quantomeno ambigui, l'ex Sottosegretario Francesco Belsito un fedelissimo di Umberto Bossi con trascorsi in Forza Italia e ad esser perfidi cinghia di trasmissione con il Berlusca che non di rado intervenne a salvare i conti in Rosso della family Bossi e del partito determinando l'inclinazione a 90% del fondoschiena del Carroccio alla sua volonta (fatto ampiamente documentato dalle procure con tanto di atto notarile regolarmente depositato).

Altri maneggioni,intrallazzatori e affaristi del calibro di Stefano Bonet di recente coinvolto in un intricato fallimento societario nel 2010 e in affari con l'ex ministro Aldo Brancher,un tipo cosi raccomandabile (in Tangentopoli docet con scasso) che il suo mandato di ministro ostico a Napolitano duro un record solo 17 giorni !
Per una pura coincidenza tutti personaggi legati a doppio filo con Forza Italia (...)
Nota a margine tutti quelli che si sono fatti "consigliare" dal Berlusca negli affari o sono falliti o sono al fresco...!

La lista sarebbe lunga,l'ultimo è dopo una serie sterminata di puffetti verdi che con il cuore in mano hanno messo mano al portafoglio per sostenere il partito, leggendaria la storia di una florida nota tipografia in provincia di Varese, gestita da uno dei primi patrioti padani,per un decennio agli albori della lega (quando era Lombarda) stampo manifesti per le prime campagne elettorali,volantini e quantaltro per il partito e finita di recente schiacciata da un debito spaventoso in fallimento senza che il partito battesse ciglio o muovesse un dito,per la cronaca il proprietario indefesso è restato un buon leghista malgrado il tribunale ne sancise il fallimento e il Carroccio la rovina (...)
Sono moltissimi i "patrioti" della Padania e della secessione ad essere finiti nel tritacarne di sequestri giudiziari,fallimenti e bancarotte alienando al Carroccio per sempre la fiducia della sua stessa base stanca di farsi salassare a tal punto che la Padania la nota testata giornalistica del partito travolta dai conti in rosso,profondamente indebitata ha da tempo rinunciato ad appellarsi al buon cuore della sua base,i patrioti non mettono mano al portafoglio vuoi perchè non leggerebbero l'appello vuoi per sfiducia o infine perchè la crisi nera tocca un po tutti,anche i padani..

E stata ancora la Lega a reintrodurre il finanziamento pubblico ai partiti, attraverso una legge del suo segretario amministrativo (che non è Belsito, quello attuale, ma il precedente Balocchi). Una legge a mio avviso vergognosa sotto ogni aspetto. Una legge che ha moltiplicato i soldi che vanno ai partiti. Basti pensare al fatto che la Lega, dopo le ultime regionali del 2010 ha speso 3 milioni di euro per la campagna elettorale e ne incasserà (per i prossimi cinque anni) qualcosa come 70 milioni di euro. Questo a causa del meccanismo diabolico del rimborso elettorale.

Si può aprire un discorso relativo all'utilizzo dei soldi di cui sopra: visto che sono soldi pubblici conferiti ai partiti, sarebbe legittimo chiedere conferma (o smentita) di questi investimenti,vedremo se una interrogazione parlamentare riuscira a far luce su questo angolino oscuro delle pratiche della politica in generale (...)
Perchè il sospetto che si stiano predisponendo fondi neri all'estero è forte oltre a verificare la legalità delle operazioni .


Firmato Sandro e Michel Abbatangelo





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop