20 mag 2012

Terremoto in Emilia Romagna: tra Red Ronnie e Scilipoti.


TORRE DELL'OROLOGIO DI
FINALE EMILIA
Tutti, stamani al loro risveglio hanno avuto la consapevolezza di un terremoto devastante in Emilia Romagna, avvertito in tutta l'Italia centro-settentrionale. Ma c'è chi ritiene che in realtà vi sia un complotto. Classiche motivazioni di chi vuole farsi pippe mentali, senza peraltro avere alcuna cognizione di causa.

E veniamo al sistema Haarp. Tra poco capirete perché: in sintesi il sistema Haarp è un impianto capace di trasmettere onde elettromagnetiche, provocando deboli perturbazioni, allo scopo di studiare in che modo queste perturbazioni influiscono sulle comunicazioni a breve e a lunga distanza. Orbene la maggior parte delle ricerche sono di dominio pubblico, potete per esempio consultare il sito internet. Ma una parte delle ricerche, a scopo militare, sono comprensibilmente segrete.

Potevano mancare i complottisti? No non potevano certo mancare. Che è successo? E' successo che qualcuno ritiene che i terremoti siano provocati dal sistema Haarp modificando il campo magnetico terrestre. Paolo Attivissimo e Gianni Comoretto hanno già smontato punto per punto tale tesi.  


Vediamo in estrema sintesi la situazione: citando il suddetto articolo di Comoretto possiamo leggere che:
il campo geomagnetico è generato nel nucleo terrestre, a molte migliaia di km di profondità, dove i segnali di HAARP non hanno la minima possibilità di arrivare. La più piccola tempesta geomagnetica, innescata dalle particelle del vento solare, ha energie che sono migliaia di volte quella di HAARP e questi fenomeni non hanno nessun effetto sui terremoti.
COMMENTI COMPLOTTISTI SUL PROFILO FB DI LO SAI
Basterebbe questo per farvi capire l'impossibilità della tesi. E invece di fianco leggete belli belli un paio di commenti di gomblottisti che sono convinti, con pregnanti motivazioni, che sia colpa di HAARP.

Ma poi, in secondo luogo, come può un segnale in Alaska muovere la terra in Giappone o, come nel caso di oggi, nel nord Italia? Vai a capire.

Ma indovinate un po' chi il 22 febbraio 2011 ha presentato una pregnante interrogazione parlamentare sul sistema Haarp e anche sulle scie chimiche? No no, dico, indovinate un po' se ne siete capaci. Proprio lui: Domenico Scilipoti. Voi forse non ricordate che cosa accadeva in quei giorni: si può dire che quel giorno scoppiò la guerra civile in Libia, e di quel giorno era la notizia di 300 mila esodati. Ma Scilipoti, uomo responsabile, si preoccupa dell'Haarp.

Invece oggi, il Tg1 fa servizio pubblico e presenta un'intervista eccezionale in relazione al terremoto: nientepopodimenoché: Red Ronnie, il quale giustamente ci dice che i Maya ci avevano azzeccato.






Ah in tutto questo, tra una battutaccia di Venturi sulla Padania che si stacca e l'altra ci sono 6 morti e migliaia di sfollati e come dicono ad Oxford me ne sbatto il kaiser dei Maya.


p.s. vi siete chiesti dove sono tutti i maghi, maghetti e astrologi?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti:

  1. peccato che evidentemente tu sia completamente ignorante riguardo alla natura fisico-tecnica dei fatti in questione,per i quali ti prodighi,tristemente e senza vergogna,a sparar sentenze e conclusioni..le frequenze possono arrivare a grandissime profondità nella crosta terrestre,ma quello che conta(nonchè il fenomeno fisico che haarp sfrutta)è la risonanza..basta stimolare con frequenze calcolate e costanti insistedo qualche giorno e queste si propagano e si ingigantiscono autonomamente nella crosta(appunto per risonanza),generando vibrazioni fortissime,che portano ai terremoti.
    Ora,non so se questo terremoto sia o no conseguenza delle frequenze di haarp,sappi però,furbo,che le antenne non sono solo in alaska..ce n'è una pure in italia,più precisamente a Faenza..nemmeno un'ora di macchina da modena..informati e studia prima di scrivere banalità gratuite

    RispondiElimina
  2. In primo luogo non prendo lezioni da uno che non si firma. Per me potresti essere anche Paolino Paperino.

    In secondo luogo tutto quello che dico è supportato da esperti nel settore che ho in diversi punti citato e linkato i quali ritengono che quello dici una sincera cagata.

    Sarebbe più credibile sostenere di riuscire far volare una mongolfiera a suon di scorregge.

    RispondiElimina
  3. lasciando perdere haarp... ultimamente a messina hanno fatto una esercitazione attraverso una simulazione di terremoto, in cui partecipavano il sindaco e company. Penso che attraverso i nuovi algoritmi delle elaborazioni delle serie storiche,si siano accorti che da queste parti la probabilità di un evento sismico forte c'è e può anche essere considerato a breve termine. Non è detto che entro quest'anno ci sia un terremoto ma la probabilità sarà alta. Intanto a milazzo e a priolo ci sono 2 raffinerie più industria chimica sul mare,che sono delle bombe ad orologeria e non ci sono i soldi per metterle in sicurezza. Quando ci saranno i danni (speriamo di no) i soldi da dove li prendono? dalle accise della benzina?

    fabry

    RispondiElimina
  4. La zona di Messina è una zona sismica e il terremoto del 1908 con relativo tsunami se lo ricordano molto bene.

    Senza contare il vulcano sottomarino Marsili, nel bacino eoliano, che è ancora attivo e ben potrebbe provocare seri danni non solo a messina.

    Ottima la scelta di esercitazioni, pessima la scelta di piazzare raffinerie ed industrie chimiche in zone sismiche.

    Il problema dei terremoti è che, per ora, si possono solo fare previsioni sulla probabilità, non sul giorno e sul luogo preciso. Quanto basta, però, per effettuare costruzioni antisismiche e per evitare certe imprudenze architettoniche.

    RispondiElimina
  5. Non ho lo scopo di darti lezioni.ti riporto la semplice realtà dei fatti,se poi hai intenzione di ignorarla,onestamente,sono fatti tuoi.
    "il campo geomagnetico è generato nel nucleo terrestre, a molte migliaia di km di profondità, dove i segnali di HAARP non hanno la minima possibilità di arrivare. La più piccola tempesta geomagnetica, innescata dalle particelle del vento solare, ha energie che sono migliaia di volte quella di HAARP e questi fenomeni non hanno nessun effetto sui terremoti."
    Onestamente riportare una citazione del genere di esperti del settore non capisco a cosa serva,visto che quì nessuno parla di interferire sul campo geomagnetico terrestre,quanto invece di sollecitare la crosta terrestre con l'ausilio di frequenze e quindi vibrazioni.Chissenefrega del nucleo terrestre,può benissimo essere lasciato lì dov'è.
    Se poi vuoi rispondere a suon di sberleffi senza argomentare realmente fai pure,l'unica cosa che mi sento di consigliarti è di informarti bene e di incrociare il maggior numero di informazioni possibili,io l'ho fatto e così facendo ho scoperto che le dinamiche in gioco sono tutte assolutamente concrete e realistiche da un punto di vista strettamente fisico.
    E' solo un consiglio,non una critica..per il resto,il mondo è bello perchè è vario!
    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  6. La semplice realtà dei fatti che riporti è pura e semplice fantasia che contrasta contro le leggi della fisica e dell'elettromagnetismo. Libero di crederci, come dici tu il mondo è bello perchè è vario.

    Dimostri la tua profonda ignoranza anche perché ignori che ogni terremoto ha il suo epicentro molti chilometri all'interno della crosta terrestre.

    Ogni fantomatico sistema che utilizzi le onde elettromagnetiche deve penetrare enormemente in profondità.

    Da parte mia ho incrociato le notizie, leggendo anche di chi sostiene quello che sostieni tu, e la sintesi è il post che hai letto.

    Mi spiace per te se le comuni leggi presenti in natura ti smentiscono.

    Libero di credere altro.

    RispondiElimina
  7. Vedo con dispiacere che i guru della malascienza basata sullo sterco di pecora sono già approdati qua.

    Certo, usano haarp e fanno tremare la terra, peccato che le antenne delle normali radio abbiano frequenze dieci volte maggiori di haarp o altre antenne varie ed eventuali.

    Peccato anche che se pure bombardassero la superfice immagino farebbero tremare giusto la sabbietta sotto i piedi, perchè far tremare ettari cubici di rocce pesantissime fino a 40 chilometri di profondità è troppo anche per la fantascienza più spudorata.

    Aggiungo una cosa Sandro: c'è chi dice che è haarp con onde elettromagnetiche, c'è chi dice che haarp ha le onde a microonde, c'è anche chi dice che hanno messo bombe nelle faglie...
    Insomma è pieno di geni che smascherano subito complotti supersegreti consultando il sito web dei cattivoni di turno

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop