12 ago 2012

Anche gli assassini possono rifarsi una vita.

Milena - insieme a due sue amiche - nel 2000 uccise Suor Maria Laura Mainetti, a Chiavenna (Sondrio): all'epoca dei fatti, Milena aveva 16 anni. Ricordo che all'epoca dei fatti il caso ebbe un certo risalto sulla carta stampata nazionale.

Adesso Milena, 29 anni, è completamente libera per aver scontato la propria pena e sarà testimone di nozze della sorella. Giù le solite lamentele: scandalo, un assassina sull'altare ed io divorziato non posso fare il padrino di battesimo per mio nipote.

Sicuramente è molto più grave uccidere una persona che divorziare. Ma parimenti penso che Milena abbia diritto a rifarsi una vita dopo aver pagato il suo debito con a giustizia. E che abbia diritto a partecipare alla gioia della sorella e del marito senza per questo esser giudicata.

Non accettare il reinserimento di chi ha pagato è qualcosa che va contro il nostro ordinamento, che prevede la pena proprio come strumento di reinserimento, non come mezzo di vendetta personale. Tanto varrebbe reinserire la tortura. Sarebbe meno ipocrita. Una persona che accetta la sanzione, la sconta e decide di voler rientrare civilmente nella società ha tutto il diritto di farlo senza essere essere vittima di pregiudizi.

E se persone piccole e finte cattoliche - finte perché non perdonano e, anzi, desiderano la vendetta, perché non sanno la differenza tra il padrino di battesimo e il testimone di nozze, perché pretendono di sostituirsi a Dio - ecco se questi finti cattolici blaterano hanno tutto il diritto di blaterare, finché almeno esiste la libertà di manifestazione del pensiero, ma io ho tutto il diritto di ritenere che queste persone siano piccole piccole.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 commento:

  1. Sandro, non dire cazzate.
    C'era scritto su Libero, quindi è vero, non può partecipare alla messa nè alla vita civile.

    Lo dice il giornale più garantista d'Italia, deve per forza essere così.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop