03 ago 2012

Laura Pausini e la stupidità umana.

Fossi in Laura Pausini mi preoccuperei della sanità mentale di alcuni tra i miei fans. Perché non penso sia normale avere un certo tipo di reazioni dinanzi a eventi di una certa gravità.


 All'annuncio sulla sua pagina Facebook dell'annullamento del concerto di Lecce, ci sono state tre diverse reazioni.

La prima, stupefatta: che è successo? Per la serie cosa può mai esser successo da sospender tutto? Nonostante la notizia del ventenne ucciso sul palco abbia avuto risonanza nazionale: tra gli altri Corsera, Unità, Agi, Ansa, RaiNews, TgCom, Repubblica, AdnKronos. Questo per me significa vivere fuori dal mondo. Senza contare che provo notevole fastidio verso chi chiede ad altri spiegazioni e notizie che potrebbe ottenere banalmente inserendo "Laura Pausini" su Google.

Seconda reazione: ho lavorato tanto per metter da parte i soldi, e tu adesso non vieni. Non potevi rimandare la data? Adesso quando verrai? Per la serie: sticazzi che è morto un ventenne.

Terza reazione: Laura ti siamo vicini. A Laura Pausini siete vicini? Non ai famigliari del ventenne morto?

Di seguito, senza fotomontaggio, potete vedere la sequenza del delirio. Ma il 99% dei commenti all'annuncio sono di tal fatta. Nessuno e dico nessuno che abbia avuto un pensiero per il ventenne morto.


Al punto da fare una pagina Facebook in cui si ritrovano i fan che ci sono rimasti malissimo per la sua assenza da Lecce.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

19 commenti:

  1. vi sono due cose infinite, l'universo e la stupidità umana, anche se sul primo nutro ancora dei dubbi

    RispondiElimina
  2. Ragazzo Sparato?
    Concetti condivisibili i tuoi, ma qui si piange il ventenne e la grammatica..

    RispondiElimina
  3. @Dioniso mai citazione fu più azzeccata.

    @Anonimo, se l'errore cui ti riferisci è "ventenne sparato" è un'espressione perfettamente corretta dal punto di vista grammaticale. Semmai il problema è terminologico, non grammaticale: difatti ho sostituito ucciso a sparato per rendere l'espressione migliore.

    RispondiElimina
  4. completamente d'accordo con Dionisio

    RispondiElimina
  5. è più le volte che l'umanità delude che quella in cui inorgoglisce, vorrei dissociarmi da essa ma non posso, mio malgrado ne faccio parte.... siamo così sordi ciechi e muti?

    RispondiElimina
  6. vi dovete solo vergognare x aver detto quelle cavolate....c'è il rimbordo dei biglietti....nn bisogna accusare un'artista di tutto ciò....vergogna

    RispondiElimina
  7. Scusatemi non vorrei essere inopportuno ma leggendo un vostro articolo su internet che avete pubblicato riguardo il concerto di laura pausini a lecce annullato non trovo giusto che abbiate fatto questa cosa a parte il fatto che non c'e scritto nulla di speciale e cmq non toglie il fatto che siamo vicini alla famiglia del ragazzo morto... invece di andare a spiare quello che scrivono i fan sulla pagina di laura andate a vedere e pensare quello che dice Laura visto che ogni volta la mettete in mezzo ad una tragedia quando non è responsabile.... prima incinta ma quando maii , poi responsabile della morte di matteo armellini peraltro era nel letto a dormire e terzo assassina ma quando mai se quando il ragazzo che e morto a lecce stava montando una struttura fieristica non il palco di laura perchè lei era ancora a malta allora in conclusione prima di sparare cazzate informatevi miei cari giornalistii.... Girolamo delll''official fan club di Laura Pausini

    RispondiElimina
  8. A me sinceramente non me ne frega più di tanto che sia morto. Voi piangete ogni secondo tutti i morti nel mondo?!?!? MORALISTI DEL CAZZO! Se Laura si fosse sentita di fare il concerto ero contento per lei e per le migliaia di persone che hanno speso soldi per andarci, ma non se la sente di fare festa in un luogo di lutto e quindi amen. Ma a me, da fan, se lo avesse fatto sarei stato contento, se avessi potuto, di andarci!

    RispondiElimina
  9. vergognaaa...nn potete dire queste cose contro un'artista,c'è il rimborso dei biglietti....vi dovete solo vergognare di quello ke avete scritto nell'articolo

    RispondiElimina
  10. Ricordiamo che il ventenne ucciso aveva precedenti penali per droga, e a me sinceramente dispiace molto più non poter vedere la mia cantante preferita che la morte di un drogato. Non penso lo abbiano sparato così per caso. Quindi evitiamo i moralismi per favore.

    RispondiElimina
  11. Io sono una ragazza fan di Laura Pausini e... forse sarò una delle poche o forse l'unica, ma io ho scritto chiaro e tondo, in quello stesso post che avete mostrato, che la gente che si lamentava per l'annullamento del concerto era assurda. Certo noi siamo vicini a Laura perchè anche Laura sta malissimo per quello che è successo. Noi le vogliamo molto bene e siamo sempre molto colpiti da quello che colpisce lei. E' una persona molto sensibile, come ha dimostrato annullando il concerto (decisione su cui sono perfettamente d'accordo) e con le parole che ha scritto in seguito lei stessa sul suo fb.
    Però, io almeno, sono vicina anche ai familiari del ragazzo morto. Ho criticato molto chi ha detto che non è giusto annullare il concerto, a cui ho risposto che non è giusto che un ragazzo di 20 anni perda la vita in questo modo e non è giusto il dolore dei suoi familiari, ma annullare il concerto è stato giustissimo. Mi sarei sorpresa del contrario.
    Un paio di mesi fa è morto un collega di mio marito. Io non lo conoscevo, ma ho partecipato lo stesso al funerale per essere vicino ai suoi familiari. Quella volta era stato un incidente (e il ragazzo aveva solo 23 anni), questa volta è stato un omicidio in piena regola. In ogni caso, non puoi non pensare ai familiari che soffrono, anche se non si conoscono. Si pensa a tutte le persone che soffrono, che siano i familiari o che sia Laura Pausini.

    RispondiElimina
  12. La colpa ricade sempre su Laura... ma il suo nome viene solo sfruttato! Il ragazzo stava montando il palco della fiera dove Laura si sarebbe esibita...
    Laura ha fatto bene a annullare il concerto ma la colpa non è sua.

    RispondiElimina
  13. Laura Pausini era a Malta quando è successo quello che è successo e il palco che stavano montando era il palco della fiera dove lei avrebbe poi cantato. Smettiamola di sfruttare il nome di Laura per vendere giornali e per avere ascolti televisivi. Concentriamoci su come si può succedere una cosa simile e perchè e lasciamo stare idiozie ripo iella, sfortuna perchè fanno vergognare.

    cit. Fiorella Mannoia

    RispondiElimina
  14. VivaLaPausini♥S.04 ago 2012, 12:12:00

    La stupidità umana è rappresentata da colui (o colei) che ha scritto questo articolo.

    RispondiElimina
  15. Sono una fan di Laura, non sono di Lecce però, parlo per chi come me ha vissuto questa esperienza dall'esterno.. Preciso innanzitutto che chi ha scritto "Laura ti siamo vicini", perché è stato usato il suo nome per fare audience come sempre e di certo Lei avrà sofferto per questo, per chi ha scritto: quando sarà? Lo avrà fatto perché "giustamente" ha speso dei soldi e voleva avere delle certezze.. In quanto a te, che te ne viene?

    RispondiElimina
  16. @Girolamo innanzitutto non sono un giornalista, ma un blogger e un libero pensatore, in secondo luogo non ho mai detto che era incinta, nè men che meno responsabbile della morte di Matteo Armellini, meno ancora assassina. Trovami dove avrei scritto il contrario. In internet non c'è alcun mio articolo che dica questo. Vai a lamentarti presso chi dice queste sciocchezze, e non venire a sparare sudiciume qui. Grazie. Qua se c'è uno che deve informarsi prima di sparar cazzate sei tu.

    E questo vale anche per l'anonimo che alle 11:48 (e che non ha le palle di firmarsi) e anche per Bea che si associano in parte alle puttanate enormi sputate da Girolamo.

    @Riccardo Ravaioli: dico solo che lamentarsi perché, a causa di una tragedia, non si riesca a tenere un concerto, è sintomatico di una certa distorsione di valori.

    @anonimo (11:16): la volgarità del tuo commento, e del tuo anonimato, si commentano da soli. Qualsiasi persona di buon senso farà bene ad evitare persone come te.

    @antoniolp ma hai capito cosa c'è scritto nell'articolo? Di cosa dovrei vergognarmi?

    @VivaLaPausini invece tu sei talmente tanto intelligente che non hai nemmeno letto il nome dell'autore (Sandro, casomai tu volessi persistere nel non saper leggere). Dato che non hai saputo nemmeno leggere il mio nome, dubito che saprai dare una motivazione valida al tuo commentucolo.

    @anonimo 15:52: a me non ne viene niente. Siamo un paese libero e sono libero di scrivere le mie riflessioni e sottoporle anche alle critiche di chi non era d'accordo. E mi prendo la libertà di ritenere diverse tra le vostre critiche erronee perché non pertinenti al contenuto dell'articolo. Ma nonostante tutto non le ho censurate. Funziona così in un paese libero e democratico. Ti risulta strano?

    @Anonimo (11:29) mi farebbe piacere conoscere il tuo nome per farti direttamente i complimenti. Lo condivido in toto. Evidentemente sei l'eccezione in un mare di commenti la maggior parte dei quali se ne sbatte allegramente.

    RispondiElimina
  17. "Nessuno e dico nessuno che abbia avuto un pensiero per il ventenne morto."
    Mettiti un paio di occhiali, tesoro. O, in alternativa, leggiti tutti i commenti sulla pagina ;D

    RispondiElimina
  18. Al momento in cui ho scritto il post il 99,99% dei commenti rispecchiava una delle tre categorie. E i commenti li ho letti tutti. E ho 10/10 ad ambo gli occhi.

    E non mi chiamo tesoro ma Sandro.

    RispondiElimina
  19. Cristo Sandro, sei fortunatissimo.

    Tutte tu le hai le fortune.

    Ma quando ti ricapita di far infuriare la pericolosa lobby del Laura Pausini Fan Club??

    LOL per il manìomio.

    Nessuno dei commenti comunque sembra aver capito il senso del post.

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop