18 mar 2013

Queste cose le diceva veramente Grillo ...

Vi rifaccio il giochino ... solo che stavolta non è uno scherzo (così vediamo meglio anche le differenze). Chi diceva queste parole?


«Ogni eletto risponderà al Programma del M5S e alla propria coscienza, non a organi direttivi di qualunque tipo [...] La libertà di ogni candidato di potersi esprimere liberamente in Parlamento senza chiedere il permesso a nessun capo bastone sarà la sua vera forza. Il M5S vuole che i cittadini si facciano Stato, non che si sostituiscano ai partiti con un altro partito. I partiti sono morti,organizzazioni del passato, i movimenti sono vivi. Oggi i parlamentari sono soltanto dei peones che schiacciano un pulsante se il capo, che li ha nominati, lo chiede. Non sono nulla, solo pulsante e distintivo. Il M5S vuole far entrare degli uomini e delle donne alla Camera e al Senato che rispondano solo alla Nazione e al proprio mandato. Potranno essere operai, precari, disoccupati, casalinghe, commercianti, piccoli industriali, insegnanti, camionisti, impiegati. Gente comune incensurata e senza scopo di lucro. Ognuno conta uno e il Parlamento ci aspetta».

Le diceva, queste parole, Beppe Grillo nel comunicato numero 45, ancora presente sul suo blog.  Io penso che Grillo, ora, dovrebbe essere coerente nella nuova fase che vede - comunque la si pensi - protagonista il Movimento 5 Stelle. E buttare a mare quest'esperienza, per molti versi anche positiva, sarebbe un capriccio letale.


p.s. Le differenze con la citazione di Hitler? Beh qua la fonte è certa, linkata e registrata anche con screen shot da mostrarsi all'occorrenza. Occhio, quindi, a tutto quello che leggete.

1 commento:

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop