06 gen 2015

Morto Pino Daniele...Viva Pino Daniele

Alla morte di un personaggio famoso, il piacere di stare sui social è osservare le reazioni conseguenti all'evento. 

Quella più frequente è che - fatti salvi pochi - la maggior parte degli utonti diventano improvvisamente fan dell'artista morto, anche se fino a qualche ora prima quasi non avevano idea di chi fosse. Quindi ora tutti fan di Pino Daniele, compreso Matteo Salvini, e qualche settimana fa tutti fan di Mango.

In secondo luogo è d'obbligo lo sciacallaggio mediatico: muore Mango ed è caccia al concerto in cui accusa il malore, adesso è caccia alla foto del cadavere che sarebbe spuntata sul web (al momento in cui scrivo non l'ho ritrovata, ma mi aspetto che qualcuno per recuperare click sporchi la rilanci). Così accadde anche per il naufragio al Giglio, quando le persone si fotografavano col relitto alle proprie spalle.

Ah, poi ovviamente vietato scherzare sulla morte di un vip: l'humor nerissimo, al limite del cattivo gusto, non è gradito - per certi versi pur comprensibilmente - dai fan del vip appena defunto mentre non mi risulta che i parenti se ne siano mai sbattuti alcunché. 

E in ultimo la polemica per sfruttare l'onda: l'eredità di Lucio Dalla, lo stile di vita di Michael Jackson e Amy Winehouse et similia. E nel caso di Pino Daniele i mancati funerali a Napoli, sui quali vi dico solo che non me ne frega una mazza di questo tipo di feticci: ascolto la musica di Pino Daniele, la morte è un'altra cosa.

Non sento la necessità di esprimere quanto amo (o non amo) un certo cantante quando muore, ma capisco che se sui social c'è gente che mette foto di sé a cosce aperte figurarsi se si scandalizza a dire che ama questo o quel cantante.

4 commenti:

  1. Sono d'accordo su tutto. Neanche io ho sentito il bisogno di scrivere nulla sui due cantanti, perchè non li seguivo. Mi dispiace, chiaramente, ma non devo certo dimostrarlo sui social.

    RispondiElimina
  2. il discorso è sempre lo stesso: non si parla male dei morti! ecco perché adesso sono tutti suoi fan. personalmente amo la musica cantautorale italiana e pino daniele rientra tra i grandi cantautori che, oltre ad aver fatto la storia della musica italiana, ha fatto la mia storia personale, ma detto ciò non mi prodigo con messaggi melensi per dargli l'ultimo saluto: preferisco continuare ad ascoltare le sue canzoni con la dolorosa certezza che mai più una nuova verrà alla luce, ma con la consapevolezza che la sua musica e la sua voce non moriranno mai.

    RispondiElimina
  3. Giusto.fisicamente non c'é piu ,ma attraverso la sua musica il suo spirito sará sempre qua!questo é il paradiso vivere eternamente attraverso il ricordo buono che hai lasciato agli altri!

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop