27 apr 2011

Il Partito Democratico continua a non passarsela bene.

C'è poco da fare: non passa settimana che non fuoriesca un esponente del Partito Democratico a dire qualche cavolata. E se, per caso, di tanto in tanto la cavolata non fuoriuscisse, tranquilli: ci pensano gli altri a smentire le affermazioni dei Democratici.

Domenica scorsa, Pasqua, Giorgio Merlo invece di rimpinzarsi con ogni ben di Dio, come la maggior parte delle persone hanno fatto, ha pensato di dire la sua sulla pubblicità IKEA: era meglio se avesse taciuto. Ha pensato bene, cioè male, di dare ragione a Giovanardi. Non mi ripeto sul perché Giovanardi ha detto una cavolata, nè su quanto dicono su Pontifex Roma.


Lunedì, invece, ci ha pensato Borghezio a ricordare a noi (ma soprattutto a Bersani) che la festa del 25 aprile è una brutta festa da abolire

Mercoledì, per confermare le parole di Bersani, Gobbo, sindaco leghista di Treviso accusato di banda armata, dice che multerebbe due gay che si baciano in pubblico.


Ma non sono razzisti, vero Bersani?

2 commenti:

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop