23 set 2011

On line la lista dei parlamentari gay ma omofobi. Siamo sicuri che sia la cosa giusta?

Equality Italia ha pubblicato una prima lista di dieci nominativi di parlamentari e ministri noti per le loro posizioni omofobe, ma in realtà gay. Si preannunciano altri parlamentari, cardinali, prelati. Chissà se c'è anche chi penso io ...

Nomalmente non me ne frega niente delle tendenze sessuali delle persone, in quanto valuto solo come si comportano con me e con gli altri. Ma per i personaggi pubblici è diverso: se un parlamentare è pagato coi soldi miei e tra la sua posizione pubblica e la sua posizione privata c'è incoerenza, io voglio saperlo.

Voglio sapere se tu governante che sostieni il valore della famiglia sei divorziato plurme volte, e sapete bene di chi parlo senza che mi dilunghi; voglio sapere se paghi le tasse o se le evadi; voglio sapere se ti droghi, se lo fanno i tuoi figli. Voglio, insomma, massima trasparenza per te e per chi ti circonda.

Insomma se una persona vuole governare il mio paese io voglio sapere anche quando sta sulla tazza del cesso. E' un mio diritto saperlo, è un suo dovere rinunciare a buona parte della sua privacy. Non vuoi rinunciare alla tua privacy? Vuoi fare orge a casa tua senza problemi? Ok, non c'è problema: è un tuo diritto, ma fai governare il mio paese da qualcun altro. Tra l'altro c'è chi l'ha ritenuto conveniente.

Ma su questa lista rimango contrario. Sembra una lista di proscrizione, una caccia alle streghe, in quanto l'assoluta assenza di una seppur minima comprovazione e la presenza su un sito creato ad hoc quanto meno sminuiscono il gesto. Mi verrebbe da equiparare questa azione ad una mera azione virale. 

Come un Alfonso Luigi Marra qualsiasi.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

4 commenti:

  1. Io credo che invece sputtanare questi finti omofobi sia giusto.
    Almeno la smettono di fomentare l'odio, sennò se ne beccano loro stessi una buona parte.

    Qua ci sono situazioni dove delle donne vengono violentate e dei ragazzi mandati all'ospedale solo per il loro orientamento sessuale, colpa anche di questi ipocriti di politici che sbraitano stronzate.
    Che vengano sputtanati dunque

    RispondiElimina
  2. Gli omofobi vanno sputtanati qualunque sia la loro tendenza sessuale, e sai bene che mi sono sempre scagliato contro l'omofobia (la battaglia comune contro Pontifex docet). Un omofobo etero non è più degno di un omofobo omosessuale nè viceversa: sono omofobi entrambi e vanno entrambi sputtanati perché omofobi, non perché omosessuali.

    Qualificarli come omosessuali può al massimo servire a qualificare la loro incoerenza, come disvalore aggiunto all'omofobia. Ma questo disvalore aggiunto si perde per strada dinanzi alla difficoltà a dimostrare l'omosessualità non dichiarata (siamo in presenza di un elenco senza la minima prova a sostegno di quanto si afferma).

    Peraltro il tutto per dimostrare qualcosa di meno grave dell'omofobia: l'incoerenza, peraltro facilmente dimostrabile sui politici su mille altre cose.

    RispondiElimina
  3. Eh Sandro, ma omofobia spesso è accomunata da omosessualità...
    Parlando con alcuni omosessuali ho capito che spesso l'omofobia è la maschera di molti omosessuali per negare in pubblico che lo sono, come dire "io non lo sono perchè li combatto".
    Sono pochi gli omofobi per ignoranza o semplice idiozia a confronto

    RispondiElimina
  4. Non nego che omosessualità ed omofobia siano legate tra loro in diverse occasioni. Ma questo è uno degli aspetti.

    Te ne segnalo alcuni:
    - Che prove abbiamo che la lista sia vera? Quali fonti confermano quanto dice questo fantomatico blog creato per l'occasione?

    - Chi viene "accusato" di essere omofobo ed omosessuale, potrà discolparsi semmai dall'essere omofobo, ma come farà a dimostrare che si sono sbagliati sulla propria sessualità? (do you remember metodo Boffo?).

    - Chi è omofobo ed eterosessuale è, per caso, grazie a questa lista più giustificato di un omofobo omosessuale? No, perché sulla scorta di quella lista sembra quasi che la cosa grave sia il fatto che ad essere omofobo sia un gay.

    - Che differenza c'è con il gossip più basso, per intenderci quello nel quale si attribuisce a questo o a quello flirt e tradimenti?

    Sarebbe utile se dimostrasse, con un buon grado di credibilià, l'incoerenza dei nostri politicanti che in pubblico si comportano diversamente da come si comportano in privato. Ma non è così, e allora è intromissione nell'altrui privacy non giustificata da alcun interesse pubblico.

    Perchè non pubblicano di tutti i politici e i cardinali omofobi? Dov'era listouting quando ci beccavamo gli insulti di Pontifex?

    RispondiElimina

Pubblicherò tutti i commenti che non insultino me o altri, nemmeno se le persone che insultate mi stanno antipatiche.

Piuttosto se volete la mia eterna riconoscenza .... condividete, please.

Backlinks su Pensare è gratis.

StatsCrop